Live Sicilia

APERTA INCHIESTA

Morte medico sportivo al Cannizzaro
Procura sequestra cartella clinica


Articolo letto 1.780 volte
VOTA
1/5
1 voto

Catania, giovanni cappadona, marisa scavo, medico chirurgo, procura, Cronaca
CATANIA - La Procura della Repubblica di Catania ha aperto un'inchiesta conoscitiva sulla morte, avvenuta ieri, di Giovanni Cappadona, 58 anni, di Licata, medico chirurgo, specialista in medicina dello Sport. Il sostituto Marisa Scavo ha disposto atti urgenti e irripetibili, come il sequestro delle cartelle cliniche e l'autopsia, perché la competenza sarebbe della magistratura di Agrigento. Il fascicolo è stato aperto su denuncia dei familiari del medico. Il professionista, il 4 marzo scorso, era stato sottoposto a un intervento addominale in laparoscopia all'ospedale San Giacomo d'Altopasso di Licata e, per complicazioni sopravvenute, é stato successivamente trasferito nel nosocomio di Militello e infine alla rianimazione del Cannizzaro di Catania, dove è morto ieri. Dopo il decesso la famiglia ha presentato un esposto all'autorità giudiziaria, chiedendo che "si faccia luce su quanto accaduto".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php