Live Sicilia

La protesta

Forconi, interrotti i blocchi
al casello di San Gregorio


Articolo letto 4.139 volte
VOTA
3/5
2 voti

casello autostradale, Catania, ferro, forconi, forza d'urto, protesta, richichi, san gregorio, Cronaca
SAN GREGORIO (Catania). E’ stata una lunga notte, quella appena trascorsa, per il movimento dei Forconi. Il loro disappunto, per il mancato incontro con il governatore Crocetta, ha avuto come diretta conseguenza quella di paralizzare il casello autostradale di San Gregorio. Una notte, nel corso della quale non sono mancati momenti di tensione. Non solo, o non tanto, con automobilisti ed autotrasportatori bensì con una strategia d’azione che ha spaccato in due il Movimento. Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, ha invitato nuovamente le parti in causa: alle 11 di questa mattina a Palazzo d’Orleans. All’appello ha risposto l’associazione degli autotrasportatori di Richichi. Chi diserterà, invece, l’appuntamento saranno i Forconi.

Ma per il monento ogni blocco è stato sospeso. In attesa di capire cosa verrà fuori nel corso della mattinata. "Aspettiamo di vedere cosa accade a Palermo e poi decideremo. Per il momento fermiamo la protesta", spiega a Livesiciliacatania, Mariano Ferro.

Nel frattempo, durante la primissima mattinata c’era stato un botta e risposta a colpi di comunicati stampa da parte di Forza d’urto e Forconi: "Il Comitato Forza d'Urto, nella volontà di proseguire nella ricerca di dialogo con le istituzioni - spiega in un nota - presenzierà all'incontro e soltanto dopo deciderà come intervenire. Il Comitato, dunque, si dissocerà da eventuali dimostrazioni non in linea con quanto stabilito con il Questore di Catania". Diversa la posizione dei Forconi, che mantengono il presidio al casello di San Gregorio dell'A18 Catania-Messina pur attendendo gli sviluppi della mattinata: "Chiedo scusa al questore di Catania - prosegue Mariano Ferro - ma non abbiamo neppure i soldi per il gasolio per andare a Palermo. Ieri a Palazzo d'Orleans non è che non siamo stati ricevuti da Crocetta, proprio non c'era... Il suo assessore Luca Bianchi conosce le nostre richieste: è inutile quindi incontrare il governatore: sa quello che deve fare, soprattutto sulla ex Serit, lo faccia, evitando inutili promesse. E' il momento per il governatore di agire. Pensi il presidente Crocetta - conclude Ferro - che una vita salvata, di un imprenditore o di un lavoratore travolti dalla crisi, vale più di qualunque cifra...".

Aggiornamento 17.35. Blocco dei Forconi sospeso definitivamente. L'assessore regionale al Bilancio è tornato da Roma con la promessa di bloccare la moratoria Serit a carico dei lavoratori agricoli e non solo per almeno un anno. Lunedì prossimo ci sarà un'altra riunione tra Forconi e governo regionale.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php