Live Sicilia

TENTA DI INVESTIRE GLI AGENTI

Scene da film poliziesco a Monte Po
Inseguimento e colpi in aria


Articolo letto 5.551 volte
VOTA
3/5
2 voti

antonello ventiloro, inseguimento, monte po, sparatoria, Squadra Mobile, Cronaca

Antonello Ventaloro



CATANIA - Si chiama Antonello Ventaloro, 42 anni, l'uomo arrestato ieri pomeriggio dalla Squadra Mobile di Catania dopo un rocambolesco inseguimento del quartiere Monte Po. Per lui le accuse sono trasporto di sostanza stupefacente del tipo cocaina, tentato omicidio e resistenza a Pubblico Ufficiale.

La dinamica dell'inseguimento. Alcuni agenti "Condor" della Squadra Mobile, ieri pomeriggio, nel corso di un servizio di controllo notato un'auto sospetta, una Renault Modus. Gli agenti hanno intimano l'alt ma il conducente anzichè fermarsi, ha pigiato il piede sull'accelleratore ed è fuggito. Una folle corsa, dove in diverse occasioni Ventaloro ha cercato di investire i poliziotti a bordo delle motociclette. Una scena del noto telefilm Chips: con esperienza e sangue freddo i poliziotti "centauri" sono riusciti a evitare l'impatto. Nel corso dell’inseguimento, gli agenti hanno esploso alcuni colpi di pistola a scopo intimidatorio: nonostante questo il presunto spacciatore non si è fermato cercando anzi di far perdere le sue tracce. In via San Giacomo, Ventaloro ha perso il controllo del mezzo, e si è schiantato violentemente contro un muretto di un passaggio a livello ferroviario. A causa del violento urto ha subito un forte trauma al capo: la ferità però non ha fermato l'uomo che ha aperto lo sportello e ha tentato la fuga a piedi. Inutile visto che gli agenti lo hanno fermato. Una volta medicato nel più vicino ospedale, la ferita alla testa  è risultata guaribile in 10 giorni.

Gli esami della scientifica. L'auto è stata analizzata dalla Polizia Scientifica che ha rilevavato evidenti tracce di sostanza stupefacente sui sedili e sul pianale  (l’interno della macchina era letteralmente “imbiancato”). All'interno della Renault sono state trovate e sequestrati 26 grammi circa di stupefacente, forse cocaina. Ventaloro durante l'inseguimento aveva cercato di disfarsi della droga: sono state trovate tracce bianche in tutto il percorso, e in Piazza San Pio X è stata sequestrata un grammo della stessa sostanza rinvenuta in auto.

L'arresto. Dopo gli accertamenti e le formalità di rito, Antonello Ventarolo è stato accompagnato nel carcere Piazza Lanza, dove è detenuto a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php