Live Sicilia

Scordia

Comunali, a Scordia
Spunta l'ipotesi Montalto


Articolo letto 1.897 volte
VOTA
0/5
0 voti

elezioni, Pierpaolo Montalto, scordia, sindaco, Politica
SCORDIA - Palagonia docet. Pier Paolo Montalto, segretario provinciale di Rifondazione Comunista, potrebbe candidarsi a sindaco di Scordia. Nei giorni scorsi alcuni militanti ed esponenti della società civile hanno firmato un appello che chiede esplicitamente al giovane segretario di essere il candidato sindaco della lista “Scordia Bene Comune”. Nome questo che richiama l’esperienza delle scorse amministrative di Palagonia che videro, a sorpresa, il trionfo di Valerio Marletta. Una scelta di rottura rispetto al classico schema “centrodestra- centrosinistra” come si legge nell’appello. “Scordia, con le amministrazioni passate, sia di centro-destra che di centro-sinistra, si è vista derubate le qualità che la hanno sempre differenziata e caratterizzata, lasciando che il paese si impoverisse con i tagli ai servizi, aliquote al massimo, uno sfacciato favoritismo e persecuzioni contro i dissidenti e i contrari”.

“Quest’ultima amministrazione- si legge- è stata e sarà ricordata come quella relativa agli interessi immobiliari, finanziari e privatistici, guidata da una giunta cialtrona, ignorante e insoddisfacente, capace di gettare il paese in una forte crisi sociale”. Analisi questa che, nei fatti, dà il via libera ad una candidatura di rottura, quella di Montalto, e alla prosecuzione del progetto portato avanti da Prc e Idv locali. Si legge, infatti, nell’appello: “In questi anni, a contrastare le politiche clientelari e le forme più decomposte e variegate della destra scordiense, sono stati in primo luogo i circoli di Idv e Prc, che accanto ai movimenti e alla cittadinanza attiva, hanno ridato vita e splendore allo scenario politico che era tristemente lasciato perire a sé stesso”. E ancora “ dalle lotte alle soddisfazioni, dai cambiamenti alla voglia di unità, viene fuori Scordia Bene Comune, frutto dell'intenso lavoro che i due gruppi politici hanno portato avanti come forze extra-consiliari, per «costruire un cantiere politico e culturale con l'obiettivo ben chiaro di elaborare una proposta credibile per l'amministrazione della città di Scordia», passaggio sostanziale che qualunque gruppo politico deve affrontare, ma che chiaramente non racchiude questo elemento come obiettivo finale”.

Positiva la risposta di Montalto. Anche se ancora non c’è l’ufficialità come scrive lo stesso segretario sul suo profilo facebook. “Prima di un comunicato ufficiale c'è la mia gioia, la mia emozione ed un grazie enorme a coloro che mi hanno regalato un orgoglio immenso chiedendomi di essere il loro portavoce”. Del resto l’intenzione di non accodarsi al centrosinistra è storia nota in casa Rifondazione. Proprio nei giorni scorsi, infatti, lo stesso Montalto aveva espresso il proprio disappunto per le parole di Antonio Ingroia che aprivano alla candidatura di Enzo Bianco. "Se il nome unico del centrosinistra fosse quello di Enzo Bianco e l'allargamento della coalizione fosse riferito agli alleati trasversali di cui l'ex sindaco Bianco, già sconfitto nel 2005, si sta circondando nelle ultime settimane, allora l'ex magistrato non parla a nome di Rifondazione Comunista: non ci piacciono le alchimie delle alleanze prive di coerenza”.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php