Live Sicilia

Emergenza Rifiuti

Giarre, sciopero rinviato
Netturbini in attesa


Articolo letto 1.698 volte
VOTA
0/5
0 voti

aimeri, giarre, rifiuti, Politica
GIARRE. E’ stato ufficialmente rinviato a giovedì lo sciopero dei netturbini dell’Ato Ct1, indetto da Cgil e Cisl per lunedì prossimo. Ieri infatti la società d’ambito ha versato circa 350mila euro alla ditta Aimeri Ambiente. Uno sforzo economico non sufficiente a coprire per intero le mensilità di febbraio ma giudicato dai sindacati positivamente. Fino a ieri sera però la mossa non era sembrata sufficiente per revocare la protesta e scongiurare un nuovo devastante blocco del servizio di raccolta dei rifiuti nei 14 comuni della fascia ionico etnea. Le sigle sindacali hanno infatti preteso che l’azienda garantisse una data certa per il pagamento degli stipendi. Oggi quella garanzia è arrivata, come confermano Alfio Leonardi della Cgil e Rosario Garozzo della Fit Cisl, che dagli uffici dell’Aimeri, hanno ottenuto dai vertici aziendali rassicurazioni sul pagamento entro mercoledì di un acconto di mille euro per ogni lavoratore. La restante parte dello stipendio sarà poi corrisposta quando la società d’ambito provvederà al versamento di nuove somme, che potrebbero arrivare già la prossima settimana dai comuni di Bronte e Maletto.

Alla luce di queste novità, Cgil e Cisl hanno deciso di rinviare la data dello sciopero, che sarà definitivamente revocato solo quando gli impegni presi dall’Aimeri saranno rispettati. Un segnale di buona volontà da parte di tutti gli agenti coinvolti in vista di una soluzione pacifica di questa difficile controversia.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php