Live Sicilia

Serie A, 29esima giornata

Catania-Udinese 3-1
Gomez, lezione di tango!


Articolo letto 2.472 volte
VOTA
2.3/5
3 voti

catania calcio, serie a, stadio massimino, udinese, Sport
CATANIA. Il Catania torna al successo battendo l’Udinese grazie ad un superbo secondo tempo. I rossazzurri, infatti, non riescono ad esprimersi al meglio nella prima frazione di gioco, ben imbrigliati dalla squadra friulana grazie ad un centrocampo assai accorto. Gli ospiti rischiano pochissimo e, di tanto in tanto, si fanno vedere dalle parti di Andujar. Ma nella ripresa, il Catania si ripresenta in campo trasformato: Izco torna ad occupare la posizione che gli è più congeniale sulla fascia destra, Castro e Barrientos incantano con i loro dribbling e la squadra di Maran sblocca subito il risultato. Corre il terzo minuto del secondo tempo quando Alvarez intercetta di petto un pallone in mezzo al campo e serve Barrientos. Il “pitu” innesca Gomez che triangola con Castro e spedisce in porta il pallone dell’1-0.

L’Udinese tenta una timida quanto sterile reazione ed il Catania raddoppia al 21° minuto. Gomez firma la sua doppietta personale deviando di testa in rete un millimetrico cross di Barrientos ben imbeccato da uno spumeggiante Castro. I rossazzurri sono padroni del campo e triplicano quattro minuti dopo con Ciccio Lodi: il numero 10 etneo calcia una punizione da quasi trenta metri, Muriel sfiora in barriera ed il pallone finisce la sua corsa, ancora una volta, in fondo al sacco. Tifosi in visibilio sugli spalti: la squadra di Maran sfiora, in contropiede, altri gol mentre l’Udinese salva l’onore grazie alla rete di Muriel, al 35°, scaturita da un’incomprensione tra Bellusci e Marchese. Il Catania torna a volare in classifica, toccando quota 45 punti e ridestando i sogni europei.

TABELLINI:

CATANIA - UDINESE ( anticipo 10^ giornata di ritorno – Serie A ) 3 – 1 

Note: Pomeriggio freddino al “Massimino” in occasione del primo anticipo della 10^ giornata di ritorno del campionato di serie A. Terreno in buone condizioni; pubblico stimabile intorno alle 13.000 unità, compresi due nutriti gruppi di festanti ragazzi della scuole assiepati sia in Curva Sud che in Tribuna B. 

CATANIA: (4-2-3-1) Andujar, Alvarez, Bellusci, Legrottaglie, Marchese, Izco (k), Lodi, Almiron (dal 33° s.t. Biagianti), Barrientos, Castro (dal 47° s.t. Keko), Gomez (dal 44° s.t. Doukara). A disposizione : Frison, Terracciano, Potenza, Rolin, Biagianti, Bergessio, Salifu, Ricchiuti, Doukara, Keko, Cani, Petkovic. Allenatore: Rolando Maran. 

UDINESE (3-5-1-1): Brkic, Benatia (dal 41° s.t. Zielinski), Danilo (k), Angella, Faraoni (dal 13° s.t. Campos Toro), Badu, Allan, Merkel (dal 33° s.t. Ranegie), Gabriel Silva, Pereyra, Muriel. A disposizione : Padelli, Pawlowsky, Campos Toro, Zielinski, Rodriguez, Ranegie, Berra, Marsura. Allenatore: Francesco Guidolin. 

Arbitro: Andrea De Marco di Chiavari.

Assistenti: Giorgio Peretti (Verona) e Filippo Meli (Parma)

IV Uomo: Claudio La Rocca (Ercolano).

Arbitri di porta: Francesco Borriello (Mantova) ed Aleandro Di Paolo (Avezzano). 

Reti: 3° s.t. Gomez ( C ); 21° s.t. Gomez ( C ); 25° s.t. Lodi ( C ); 35° s.t. Muriel ( U ).

Ammoniti: Benatia ( U ); Bellusci, Alvarez ( C ). 

Espulsi: Potenza ( C ) dalla panchina. 

Squalificati : Spolli ( C ); Domizzi, Heurtaux, Maicosuel ( U ). 

Diffidati: Barrientos, Rolin, Spolli ( C ); Allan, Muriel, Pinzi, Di Natale ( U ). 

Indisponibili : Capuano ( C ); Pinzi, Lazzari, Pasquale, Di Natale, Basta ( U ).

Cronaca 1° tempo (0-0 ) 

1° punizione di Merkel e colpo di testa di Danilo: para Andujar ben appostato;

18° insidiosa punizione di Merkel che Andujar devia in corner;

23° sulla punizione di Lodi, Castro di testa manda alto;

27° punizione di Lodi, Brkic respinge di pugno e Barrientos, appostato al limite dell’area, calcia alto di poco;

29° Almiron ruba palla a centrocampo, serve Gomez che lascia partire un diagonale parato a terra da Brkic;

31° Andujar para in scioltezza un tiro di Faraoni che si era fatto largo in area;

32° Marchese devia in angolo un insidiosissimo tiro di Faraoni;

33° Muriel vola via in contropiede e Bellusci riesce a chiudere appena in tempo deviando il suo tiro in angolo;

38° scambio veloce tra Izco e Castro con tiro centrale di quest’ultimo;

41° Merkel tira, senza molte pretese, dalla distanza: alto.

Cronaca 2° tempo (3-1) 

3° Catania in vantaggio: spettacolare azione avviata dalla respinta di petto di Alvarez, lancio in verticale di Barrientos per Gomez che triangola con Castro e deposita in rete da centro area: 1-0!

12° espulso Potenza (dalla panchina rossazzurra) su segnalazione del 4° uomo;

13° nell’Udinese, Campos Toro sostituisce Faraoni;

21° raddoppio del Catania: Castro salta l’uomo, serve in profondità Barrientos che mette sulla testa di Gomez il pallone del 2-0!

25° terzo gol del Catania: Lodi calcia una punizione da quasi trenta metri: il pallone, sfiorato da Muriel, s’insacca alle spalle di Brkic: 3-0!

33° nel Catania, Biagianti prende il posto di Almiron e nell’Udinese Ranegie sostituisce Merkel;

35° Muriel approfitta di una incomprensione tra Marchese e Bellusci e accorcia le distanze: 3-1

41° nell’Udinese, Zielinski sostituisce Benatia;

43° Biagianti tira alto dal limite dell’area;

44° nel Catania, Doukara prende il posto di Gomez: ovazione per lui!

47° nel Catania, Keko rileva Castro;

Il Catania torna al successo: 3-1!


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php