Live Sicilia

Campionato Primavera

Il Catania riprende a correre
Mantenuto il primato


Articolo letto 970 volte
VOTA
0/5
0 voti

campionato primavera, Catania, lanciano, Sport
TORRE DEL GRIFO (Mascalucia). Non sembrava la giornata giusta per la Primavera rossazzurra di Giovanni Pulvirenti. E invece, dopo un grigio primo tempo, il quattordicesimo centro stagionale di Aveni poco prima dell’intervallo ha ridato smalto e tempra alle velleità di primato del Catania. Una rete che ha scosso i baby etnei, che hanno poi chiuso la pratica Virtus Lanciano nella ripresa, al minuto 19, con l’incontenibile Barisic di questi tempi. L’attaccante sloveno ha ulteriormente confermato le grandi doti tecniche e giustificato le attenzione rivoltegli dalle big del calcio italiano (Juventus e Milan su tutte), sebbene la società rossazzurra si sia già affrettata a blindarlo.

Si conferma anche la legge di Torre del Grifo, dove la Primavera non fallisce un colpo dall’autunno scorso. E non a caso i mattatori del match sono stati i migliori in assoluto della stagione Aveni e Barisic, che hanno sopperito al meglio all’assenza per squalifica di Petkovic (aggregato alla prima squadra) e, soprattutto, hanno permesso all’undici di Pulvirenti di mantenere la vetta della classifica del girone C, benché in coabitazione con la Lazio, vittoriosa in casa con l’Ascoli. Solo pareggi, invece, per Palermo e Napoli, staccati adesso rispettivamente di due e tre lunghezze. Adesso ci sarà il tempo di rifiatare in vista del rush finale del campionato: due settimane di sosta previste per il torneo “Giacinto Facchetti”. Il prossimo turno, il quartultimo, si giocherà infatti il 3 aprile e vedrà il Catania impegnato a Reggio Calabria. Contemporaneamente si giocheranno l’atteso derby Roma-Lazio, fondamentale in chiave Final-eight, Ascoli-Palermo e Napoli-Virtus Lanciano.

Il tabellino del match della 22ª giornata del campionato Primavera:

Catania - V.Lanciano 2-0 (pt 1-0)

Marcatori: 40′ pt Aveni, 19′ st Barisic.

Catania (4-3-3): Messina, De Matteis, Cabalceta, Brugaletta, Maran, Gallo, Sciacca (37st Diop), Addamo, Barisic, Zekovic (41st Katsedis), Aveni (20st Caruso). All.G.Pulvirenti (a disp. Ficara, Bonaventura, Cannone, Franchina, Katsetis, Garufi, Diop, Canale, Caruso, Floridia).

Virtus Lanciano (4-4-2): Carta, Carezza, Lo Monaco, Carpineta, Costantini, Zanellato (25′ Fiore), Tenace, Morise, Fioretti (La Pegna), Mastropietro, Piccioni. All. Logarzo (a disp. Simpatico, Tancredi, Musilli, Fiore, La Pegna, Rota, Sablone, Colella, Piccirilli).

Arbitro: Lacagnina di Caltanissetta.

Espulsi: 23′st Costantini (L), 27′ st Addamo (C).

Angoli: 2 – 3.

Recupero: 3 pt /3 st.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php