I lavoratori dell'Oda sono in sciopero, confermati i sospetti dell'Usb: "C'è il rischio della chiusura delle convenzioni". Ma la colpa non è dell'ASp.