Live Sicilia

AMMINISTRATIVE 2013

Piedimonte Etneo, Pidoto:
“Mi ricandido a sindaco”


Articolo letto 2.592 volte
VOTA
3.3/5
3 voti

amministrative, pidoto, piedimonte etneo, Politica

Giuseppe Pidoto



PIEDIMONTE ETNEO - “Siamo riusciti a garantire ai cittadini tutto ciò che era stato dato loro dalle passate amministrazioni, gestendo in modo egregio il difficile momento economico”. E’ questo uno dei motivi per i quali, spiega ai microfoni di LiveSiciliaCatania il primo cittadino di Piedimonte Etneo Giuseppe Pidoto, i suoi concittadini dovrebbero riconfermarlo. Il sindaco ha già ufficializzato da mesi la sua ricandidatura alla guida del piccolo centro pedemontano.

Forte dei risultati raggiunti, Pidoto si dice pronto ad affrontare la sfida elettorale.

“Sul fronte delle opere pubbliche abbiamo portato a termine quanto lasciato dalla passata amministrazione – dice soddisfatto - Abbiamo realizzato, inoltre, il tetto della Chiesa Madre e siamo riusciti a portare a compimento dopo tanto tempo la palestra comunale, che sarà consegnata a giorni alla scuola. Abbiamo asfaltato strade – prosegue Pidoto – e realizzato sei cantieri di lavoro, dando così una valvola di sfogo a tantissime persone che hanno usufruito di questa possibilità”.

L’unico sfidante ufficiale al momento è Ignazio Puglisi, capogruppo in consiglio comunale di “Ripensare Piedimonte Etneo”.

“L’attuale capogruppo dell’opposizione, l’avvocato Ignazio Puglisi – commenta il sindaco - è una persona già conosciuta ai piedimontesi in quanto ha fatto parte anche lui di passate amministrazioni che sotto certi aspetti hanno lasciato un segno a Piedimonte Etneo. Aldilà del rapporto di stima e di amicizia che ci può legare – continua Pidoto con una dose di ironia - sono sicuro che i piedimontesi si ricorderanno dell’avvocato Puglisi”

Gli obiettivi futuri sono quelli già tracciati nel corso della prima legislatura.

“Proseguiremo con la lotta all’evasione fiscale perché – spiega Pidoto - il momento ci impone di andare a recuperare somme dai cittadini. Sappiamo che i trasferimenti da parte della Regione e dello Stato sono sempre di meno quindi dobbiamo puntare per forza sui cittadini. Manterremo poi tutti i servizi resi fino ad oggi e per quanto riguarda il turismo continueremo a puntare – prosegue il sindaco di Piedimonte Etneo - sulla Festa della vendemmia che siamo riusciti a potenziare in questi ultimi anni con notevoli sacrifici. Grazie alla Festa della vendemmia Piedimonte è stata conosciuta in tutto il mondo”.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php