Live Sicilia

Intercettazione 2

La conversazione tra Aiello e Fiammetta
Il giorno dell'omicidio Santapaola


Articolo letto 5.445 volte
VOTA
3/5
4 voti

Catania, iblis, nicola sedici, omicidio santapaola
Enzo AIELLO il pomeriggio dell’omicidio di Angelo Santapaola e Nicola Sedici chiama Alfonso FIAMMETTA e lo invita ad affrettarsi. I toni sono agitati.

AV: AIELLO Vincenzo;

FA: FIAMMETTA Alfonso.

FA: … Pronto?!

AV: … ma comu… (non seguono altre parole per assenza di campo, ndr)

FA: … pronto?!

AV: … siiii…

FA: … ouh…

AV: … COMU… MA COMU FINIU?

FA: … Eh, ancora… ora sto tornando…

AV: … AVAIA! SPICCITI! (dal tono di AIELLO si evince che è piuttosto agitato, ndr)

FA: … va bene, sto tornando… sto tornando, il tempo della strada mi devi dare…

AV: … quanto ci vuole?

FA: … na minzurata bona (più di mezz'ora, ndr)…

AV: … AVAIA, NON C'ARRIVO CHIUI! (dal tono di AIELLO si evince che è piuttosto agitato, ndr)

FA: … eeee… lo so! Io non è che lo sapevo?!

AV: … ciao!

FA: … ciao.

AV: … SPICCITI! Ciao! (dal tono di AIELLO si evince che è piuttosto agitato, ndr)

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php