Live Sicilia

Sabato c'è l'Udinese

El Papu trascina tutti
Pulvirenti: "Ora l'Europa"


Articolo letto 1.289 volte
VOTA
0/5
0 voti

catania calcio, gomez, pulvirenti, Sport
CATANIA. Il Catania riparte! Ingoiato l’amaro boccone delle due sconfitte consecutive contro Inter e Juventus (condite dalle immancabili recriminazioni arbitrali), i rossazzurri si concentrano sulla prossima gara casalinga contro l’Udinese in programma sabato pomeriggio in anticipo alle ore 18,00. Per allora, il tecnico Maran spera di recuperare qualcuno degli infortunati tra Barrientos e Bergessio mentre sarà certamente disponibile Legrottaglie che ha scontato il doppio turno di squalifica. Non ci sarà, invece, Spolli sul quale è piovuta un’ulteriore doppia squalifica per qualche parola di troppo forse volata nel dopopartita dello “Juventus Stadium”. E proprio contro i campioni d’Italia, domenica scorsa, Alejandro Gomez si è caricato sulle spalle l’intero peso dell’attacco rossazzurro, tenendo costantemente impegnata la retroguardia avversaria sin tanto che è stato in campo.

“Voglio trascinare i miei compagni verso una nuova impresa – ha affermato oggi pomeriggio il Papu - dimenticando le recenti amarezze e battendo l’Udinese. Domenica scorsa l’arbitro ha sbagliato, anche se noi abbiamo delle colpe sul gol subìto; senza, tuttavia, tralasciare che prima c’era stato un fallo netto di Barzagli su Castro. Complimenti alla Juve, gioca bene ed è prima in classifica con merito, ma l’errore arbitrale è stato determinante così come altre decisioni”.

- Europa ancora a portata di mano per il Catania?

“Noi possiamo ancora lottare per un posto nella classifica finale utile a giocare, l’anno prossimo, in Europa League; siamo molto motivati. D'altronde, in classifica non è cambiato tanto e con l’Udinese sarà uno scontro diretto”.

- In alcune, recenti dichiarazioni, il tecnico friulano Guidolin ha mostrato un certo “fastidio” per il fatto di trovarsi dietro al Catania in classifica?

“Guidolin? Sì, quelle sue affermazioni saranno un ulteriore motivo per battere l’Udinese. E’ un bravo tecnico ed allena una grande squadra ma farebbe bene ad occuparsi solo della sua formazione e non… della nostra”.

- Meditate riscatto?

“Le due sconfitte consecutive bruciano ancora tanto ed, in particolare quella contro l’Inter, ma siamo già pronti a riprenderci ciò che abbiamo lasciato per strada. Siamo molto determinati e dovremo essere bravi ad attaccare gli spazi con intelligenza e pazienza, senza concedere nulla agli avversari in fase di ripartenza. Speriamo che Bergessio riesca a recuperare: è troppo importante per lo sviluppo della nostra manovra”.

Infine, registriamo un’affermazione rilasciata oggi pomeriggio dal Presidente del Catania, Nino Pulvirenti che smorza i toni della polemica ma consolida la compattezza dell’intero gruppo rossoazzurro: "Europa? Non è un obbligo arrivarci ma un dovere provarci. Noi ci crediamo. Ancora e tanto, forse più di prima” ha affermato il massimo dirigente etneo oggi poco prima della ripresa della preparazione settimanale.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php