Live Sicilia

Gravina di Catania

Donne in Movimento:
"Basta discriminazioni"


Articolo letto 1.798 volte
VOTA
5/5
3 voti

donne, gravina, m5s, Politica
Un momento dell’incontro

Un momento dell’incontro



GRAVINA DI CATANIA. Una serata di festa per rilanciare l’idea della donna, troppo volte ancora oggi emarginata o ridotta a mero oggetto sessuale. "Donne in Movimento ... verso le stelle”: questo il titolo della serata “di donne, per le donne e con le donne” organizzata dal M5S di Gravina venerdì 8 marzo al vecchio municipio etneo. Oltre ai rappresentanti locali del Movimento, sono intervenute le attiviste dei gruppi di Gravina, Catania e San Gregorio. Tema all’ordine del giorno una festa che ha un valore specifico ben preciso solo in quanto occasione per discutere circa il ruolo rivestito dalla donna oggi in politica e in società. Tra un intermezzo musicale e un filmato cinematografico, gli organizzatori hanno dato spazio all’Associazione Tamaia che, per bocca dell’avvocato Loredana Piazza, ha messo in evidenza le numerose violenze che vengono perpetrate ogni giorno ai danni di numerose donne indifese e non protette che subiscono violenze verbali e psicologiche. “Serve un lavoro di rete – ha sottolineato l’avvocato Piazza – di messa in protezione della donna che non deve passare solo tramite la legge, ma attraverso strutture adeguate e formazione degli operatori”. L’avvocato Matilde Montaudo, candidata del M5S alle prossime amministrative al comune di Catania, ha ripercorso le tappe più significative legate all’emancipazione femminile “che hanno senso però solo se si riuscirà a dare completa attuazione alla legge antiviolenza del gennaio 2012. Per quanto mi riguarda – ha chiosato l’avvocato Montaudo – qualora venissi eletta alle prossime amministrative nella nostra città, mi batterò strenuamente per garantire, così come recita la normativa regionale in questione, adeguata accoglienza, protezione, solidarietà, sostegno e soccorso alle donne vittime di violenze fisiche, sessuali e psicologiche”.

A conclusione dell’incontro con decine di attiviste del Movimento, è intervenuta la senatrice del M5S, Ornella Bertorotta, un po’ intimorita dalla presenza del taccuino di LiveSiciliaCatania e l’onorevole Giulia Grillo che ha promesso “zero chiacchiere e molti fatti”. “Saremo i vostri portavoce a Montecitorio e a Palazzo Madama – ha anticipato la Grillo -. Fateci partecipi di qualsiasi problematica legata al territorio, che possa consentirci di cambiare le cose nelle “stanze dei bottoni” e invertire un trend assolutamente negativo per la nostra Sicilia anche in termini di diritti civili. Noi non vi abbandoneremo – ha promesso l’onorevole -. Infatti periodicamente organizzeremo degli incontri per testimoniarvi tutto ciò che accade là dove si prendono le decisioni decisive per il nostro paese. Non ci monteremo la testa, ma saremo fedeli alla nostra “mission”, restando lontani dagli affarismi e dai giochi di potere”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php