Live Sicilia

Aiello e Finocchiaro parlano dell'affare delle villette di Ramacca


Articolo letto 3.271 volte
VOTA
1/5
1 voto

carmelo finocchiaro, iblis, intercettazione, mafia, vincenzo aiello
Nella tenuta rurale del geologo Giovanni Barbagallo l’imprenditore Carmelo Finocchiaro rapportava a Vincenzo Aiello gli ultimi sviluppi sull’affare delle villette a Ramacca.

AV: AIELLO Vincenzo;

FC: FINOCCHIARO Carmelo;

AV: Come siamo combinati, ieri mi sono visto con Pasquale, più tardi lui viene lui qua… dovrebbe venire pure suo cognato.

FC: ci siamo visti noialtri due o tre sere fa.

AV: L'avete fatta la riunione?

FC: Mi hanno invitato in un'assemblea della Cooperativa, esattamente due sere fa, d'altra parte se non fosse per quell'inghippo dei 300mq di terreno, teoricamente potremmo iniziare a lavorare pure domani.

AV: Ora c'è un fatto! Quel signore, "u chiaveddu", ancora torna alla carica, sino a ieri.

FC: Un'altra volta?

AV: Sono venuti due amici miei… sai dicci… e gli ha detto: dici, se non lo faccio io lì, non lo fa nessuno… ha chiamato Luigi e ci pensa lui là… gli ho detto, gli dici a questo pezzo di merda, che è lui che sta mettendo il bastone in mezzo alle ruote…

FC: Stiamo percorrendo assieme all'assessore l'altra strada più laterale…

AV: si…

FC: Onde evitare che proprio sbagliamo una delle due strade, percorriamole tutte e due per vedere quale arriva prima. Quella di andare a contattare direttamente gli utenti, personalmente abbiamo fatto la ricerca di tutti quei numeri che io gli ho fatto pervenire… e l'altra quella di ripresentare il progetto all'assessorato, perchè passa un anno, perchè ventotto non hanno niente… Siccome non sappiamo se ce l'assegnano questa estate, percorriamole entrambe, già l'assessore è andato a Palermo e gli hanno detto che la fattibilità c'è. Ora l'ultimo fax…

- OMISSIS -

AV: Eh!

FC: L'assessore c'è andato un paio di settimane addietro, mi ha detto: “Carmelo - dice, la cosa è fattibile, bosogna promuovere il progetto, solo che non era certo dei tempi che lo produce - questo, mi ha detto - perchè mancava un funzionario deposto”. Lui mi ha detto che deve andare, che ci deve andare tra martedì e mercoledì di questa settimana, perchè ha un altro incontro presso l'assessorato…

- OMISSIS -

AV: Senti una cosa...

FC: Gli ho detto all'assessore che... parola inc… che lui ci deve andare per vedere se questa strada, la prima, di poterla collegare… io gli ho detto: siccome che c'è un utente che si trova in Argentina, io non ci metto nulla a salire sull'aereo e in due giorni faccio andata e ritorno, io che sono un amante dei viaggi, ci arrivo, faccio tutto in due giorni se abbiamo la disponibilità da parte di questo signore che si trova in Argentina, sarò di ritorno e abbiamo risolto il problema. Ora, alla luce di questi nuovi elementi, mi sembra difficile che mi diano l'assenso per la firma.

AV: Ma li avete contattati gli altri?

FC: Ehhh… l'assessore gli ha chiamato, perchè la maggior parte sono di Ramacca e andando alle carte… e guardando le carte… è roba di fallire… ci sono diciannove utenti con una corsia di 12 mq, quello di più di tutti ne possiede 16 mq, cioè significa 4x4 mq, dove non ci puoi piantare neanche un albero. Io dico: lui può essere pure un parente, ma se noi ci andiamo personalmente, se gli dobbiamo mettere qualche cento euro in più al mq, sfacciati…

AV: Ma ci siete andati?

FC: L'assessore se la sta sbrigando…

AV: Ehh… e che deve fare?

FC: Ah avuto problemi politici, lo volevano sfrattare… al comune ha avuto problemi con il sindaco, lì ha difeso una persona, mi raccontava l'altra sera e mi ha detto che non ha avuto tempo... parola inc… in funzione di questo problema siamo rimasti che lunedì ci vado pure io per contattare gli stessi…

AV: Geometra... c'è un altro fatto... ehhh il geometra... e l'ingegnere VERDE è amico con questo Gelese…

FC: Io gliel'ho detto all'assessore, a fargli fare questi discorsi che lui faceva…

AV: E' suo cognato... e sono amici...

FC: Si, si... gliel'ho detto a Giuseppe TOMASELLI... dico: “Pippo vedi che a me questa cosa non mi torna, come è che questo... batte sempre... su quel tasto...”. Dice: “diamogli un contentino a questo qua, anzichè ventotto, otto glieli diamo a lui e i venti invece... in base ai ragionamenti poi discutendo a solo con Giuseppe...”.

AV: L'ingegnere questo lo aiuta...

FC: L'ingegnere VERDE… dice: “casomai - dice - tanto se noialtri – dice - ridimensioniamo il progetto – dice - ce ne è in un altro lato – dice - ne perdiamo sempre otto...”.

AV: Noialtri…

FC: Lui dice: “facciamoci furbi – dice - diamogli questi otto – dice - ...parola inc... gli ha fatto...”.

AV: E otto come si danno, se quelli non si mollano?

FC: No, dice: “se noialtri gli diamo il contentino e gli facciamo questa promessa, lui automaticamente ci spiana la strada con i suoi parenti…” L'ingegnere VERDE si fa forte su questo tasso, perchè dice: “gli otto, tanto noialtri, ce li abbiamo persi in ogni caso ridimensionando il progetto, dice, perso, per perso – dice – realizziamo – dice - tutti e ventotto (28)...”.

AV: E quei otto, quelli di là che non sono venduti, lui se li acolla?

FC: Il conto è questo qua, perchè io gli ho detto: “io sono disposto a fare l'imprenditore perchè ho trovato la copertura finanziaria in banca, sotto forma di leasing… io compro il terreno, io li realizzo questi qua, gli otto pure, perchè attualmente hanno raggiunto un numero di diciannove (19)…”.

AV: Eh!

FC: Mi sembra che siamo diciannove (19), se non ricordo male gli ho detto...

AV: Compresi quelli...

FC: Compreso quelli nostri...

AV. Coi mutui...

FC: Si… loro sono dodici (12), più sei, siamo noi, diciotto (18) e un altro che era in bilico che mi diceva VERDE, arriveremo…

AV: Ora gli dici che...

FC: A diciannove (19) circa...

AV: Non ci rompe il cazzo... guarda, facciamo la strada questa dei venti (20)...

FC: Defrazionata e la stiamo…

AV: ...parola inc...

FC: Percorrendo...

AV: se uno si deve caricare gli otto, quei otto appartamenti... tu poi se in grado a...

FC: Un miliardo... un miliardo e mezzo... oltre un miliardo e sei ci sono voluti... quasi due miliardi...

AV: Poi tu sei in grado di tenertele? E se non li vendi, non ti affossi? Non facciamo la stessa minchiata che ho fatto io... aspetta che devono andare a mettere sotto il piede di fico.

FC: Si !

- OMISSIS -

AV: A te non ti conviene imbarcarti in una situazione, di già... non è che uno sta lavorando con i suoi soldi...

FC: Una cosa che è un pregio lo sa cosa quale è? Questo progetto comunque da diversi anni, comunque, se ne parla di costruire queste case… Le persone a Ramacca sono diventate diffidenti, perchè dicono: va bene sarà la solita caricatura – dice - tanto per niente...

AV. Ma ora dice che si inizia?

FC: Secondo me, appena vedono il primo pilastro... la prima casa strinciuta e vedono...

AV: E allora...

FC: Un bel cartellone appeso lì, è una certezza quasi matematica…

AV: Casomai cosa fai? (si accavallano le due voci, ndr)

FC: é una cosa vera...

AV: Percorrete le due strade…

FC: Anche perchè, mi perdoni, non mi ha fatto arrivare poco fa al punto, zio Vincenzo, perchè io non voglio realizzare, perchè è una cosa già presa, siccome è propedeutico il discorso del terreno, perchè si deve comprare tutto il terreno in nome e per conto della cooperativa e poi vengono frazionate le quote... Io gli dicevo, gli suggerivo, intanto io compro il terreno… con centomila euro (100.000,00 euro, ndr) ce la dovremmo fare per le otto quote... sicuro ho trovato la copertura finanziaria che mi danno la fiducia anche per costruire, ehh... su questo terreno. Però dico, nel momento in cui loro vedono realizzate le altre villette, automaticamente siccome... ma allora sta cosa è reale, questo progetto...( si accavallano le voci, ndr)...

AV: Ti stavo dicendo io... si dividono, si fanno i venti (20) e la strada...

FC: E dividono le proprietà…

AV: Delle otto (8)… le strade delle... l'altra cosa delle otto (8)... si segue un iter di cercare di comprarlo, di inserirlo, quello che sarà per essere… però noialtri contiamo sopra i venti (20), se poi ci riesci a chiudere quei otto (8) con il terreno, si fanno questi otto (8)... non lo so se è chiaro... per ora abbiamo quei venti (20)... ehh... togliamoci per ora…

FC: Si! Io in base ai problemi che ho visto, intravedo... credo che sia la soluzione...

AV: Togliamoci, facciamoci...

FC: C'è solamente il discorso che si deve ripresentare il progetto e ci sono tredici mesi, dicevono l’altra sera nell'assemblea per non perdere il finanziamento regionale, quindi per le agevolazioni, per tutto...

AV: Eh!

FC: Entro tredici mesi bisogna dare l'inizio lavori, perchè altrimenti si perdono i fondi, questa è stata l'ultima proroga...

AV: Ma ripresentando questo… questo progetto, che tempi tecnici abbiamo?

FC: Ma! Lì l'assessore non mi ha saputo dare una risposta...

AV: dice che hai cinque... parola inc... chi è il genio civile, poi lì...

FC: No, l'assessorato Regionale... lui ci deve andare mercoledì, mi ha detto... mi sembra di aver capito…

AV: L'assessorato Regionale? Adesso glielo diciamo...

FC: Alla Cooperazione...

AV: E ora glielo diciamo a Giovanni (BARBAGALLO, ndr) ... lui verso mezzogiorno è qua e vediamo chi conosce lui…

FC: Io credo che sia la soluzione migliore, perchè se non fosse per questi inghippi hanno tutto pronto già, tutto…

AV: Ah!

FC: Prove da mettere alle firme e da far sottoscrivere dal notaio con le quote e all'indomani si può dare inizio alla cosa.

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php