Live Sicilia

I LAVORATORI EX PFIZER

Aperta vertenza Myrmex
Sit in al centro di ricerca


Articolo letto 2.630 volte
VOTA
5/5
3 voti

Catania, lavoro, Pfiser, sindacati, vertenza, Economia
CATANIA - La vertenza Myrmex è ufficialmente aperta da stamattina. I 73 lavoratori del Centro di Ricerca Tossicologico e Tossicogenomico ceduto due anni fa alla Pfizer, “salvato” grazie ad un complesso lavoro di mediazione con le istituzioni, hanno protestato stamattina davanti la sede, con tanto di camice bianco.

Proprio ieri l’azienda ha comunicato ai sindacati “che continua a perdurare la situazione di difficoltà dovuta ai mancati finanziamenti regionali e ministeriali (Miur) previsti dell’accordo di conferimento di ramo di azienda del settembre del 2011. Tale situazione di inadempienza determina una difficoltà tale- sottolineano in una nota le segreterie di Filctem Cgil e Uiltec Uil di Catania- che mette a rischio la realizzazione dell’intero progetto che potrebbe quindi saltare definitivamente”.

Una brutta notizia che arriva improvvisa, subito elaborata dai lavoratori insieme ai rappresentanti sindacali e trasformata in stato di agitazione, e stamattina anche in un primo episodio di protesta negli uffici della zona industriale.

“Di giorno in giorno la vertenza diventerà sempre più aspra se non trova la soluzione di un tavolo istituzionale che metta insieme tutte le parti firmatarie – continuano le segreterie di Filctem Cgil rappresentate dal segretario generale Giuseppe D'Aquila e dal segretario confederale Margherita Patti e dal segretario Uilctem Uil Alfio Avellino - Ciò al fine di fare chiarezza e trovare una soluzione completa, definitiva e risolutiva per il futuro destino occupazionale di tutti i lavoratori. Sono già partite le prime interlocuzioni con la Prefettura di Catania, che sono destinate a continuare nei prossimi giorni ed è probabile che i sindacati proveranno a confrontarsi anche con il Ministero per lo sviluppo economico, oltre che con il Miur"

Due anni fa la Wyeth Lederle S.p.A. di Catania (gruppo Pfizer) comunicò ufficialmente ai sindacati il conferimento del Centro di Ricerca Tossicologico e Tossicogenomico alla Myrmex S.p.A. ai sensi dell’ex art. 47 legge 1990 e successive. Nell’agosto del 2011 la Regione Sicilia delberò un “Accordo di programma” per il “Sostegno al progetto di sviluppo per la salvaguardia dell’occupazione del Centro di Ricerca della Pfizer Italia Spa, facendosi così garante dei risvolti occupazionali del conferimento.

Nel settembre dello stesso anno venne firmato il verbale di accordo tra Wyeth Lederle S.p.A., Myrmex S.p.A., RSU della Wyeth Lederle di Catania, segreterie provinciali di Filctem-Cgil, Femca-Cisl e Uilcem-Uil e Confindustria Catania, per il conferimento di ramo di azienda del Centro Ricerche di Tossicologia e Tossicogenomica dalla Wyeth-Lederle alla Myrmex.

Ma il Piano industriale presentato da Myrmex alle organizzazioni sindacali al momento del conferimento, ad oggi, “non trova le condizioni di concretizzazione in quanto non è mai partita alcuna attività produttiva”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php