Live Sicilia

Verso la sfida con la Juve

Andujar indica la strada:
"Occorre partita perfetta"


Articolo letto 5.076 volte
VOTA
5/5
2 voti

andujar, catania calcio, juventus, Sport
TORRE DEL GRIFO (Mascalucia). Con la sua doppia parata su Schelotto, domenica scorsa nel finale di partita, aveva probabilmente pensato allo scampato pericolo! Invece, l’ulteriore zampata di Palacio a tempo scaduto ha privato il Catania quantomeno di un punto che avrebbe accontentato i rossoazzurri malgrado il doppio vantaggio maturato nel primo tempo dalla compagine di Maran. Ed, invece, quel “piazzato” dell’attaccante interista, valido per il 2-3 finale, scagliato da distanza ravvicinata, il portierone rossoazzurro non è proprio riuscito a trattenerlo ed il pallone è rotolato in fondo al sacco.

“Cerchiamo immediato riscatto” – ha sottolineato oggi pomeriggio, in sala stampa a Torre del Grifo, Mariano Andujar che prova così a spronare la sua squadra in vista dell’insidiosissima sfida esterna alla Juventus - anche se giochiamo contro la squadra più in forma del campionato italiano ed attualmente in lizza anche per la fase finale della Champions League. Dobbiamo, però, fare la partita perfetta ed è inutile recriminare sulla gara d'andata che rappresenta ormai un capitolo chiuso. Ovviamente siamo ancora molto arrabbiati per la partita persa contro l’Inter –aggiunge Andujar- perchè abbiamo sprecato una grossa opportunità di ritrovarci a soli tre punti da un clamoroso piazzamento Champions. Adesso dobbiamo essere bravi a trasformare il rammarico in grinta e determinazione, cercando in tutti i modi di fare risultato a Torino: affrontare la Juve è uno stimolo non indifferente. Abbiamo davanti ancora undici giornate per confermare quanto di buono abbiamo già fatto; anche in trasferta abbiamo dimostrato di avere una mentalità diversa rispetto agli anni scorsi. La Juventus è fortissima, a prescindere dal fattore campo: se potessi scegliere un giocatore da togliere ai bianconeri... indicherei Pirlo, Vucinic o Giovinco. Buffon, poi, a mio parere resta il miglior portiere della storia del calcio".

- Le tue buone performance in maglia rossazzurra, possono contribuire alle “fortune” con la tua Nazionale argentina?

“Sabella mi sta convocando stabilmente e questo è per me già un grande onore. Romero (il portiere della Samp) sta giocando bene. Penso che prima o poi arriverà la mia occasione”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php