Live Sicilia

La città che vuol dire "no" al pizzo

La lunga marcia di Addiopizzo,
Catania anti-racket


Articolo letto 1.716 volte
VOTA
5/5
3 voti

addiopizzo, antiracket, Catania, Cronaca
CATANIA. Addiopizzo Catania ONLUS opera sul fronte dell’antiracket, della legalità e della solidarietà, principalmente sul territorio catanese. Le iniziative sono portate avanti dai volontari dell’associazione, ma mirano a stimolare la partecipazione attiva di tutti quei catanesi che credono che è dalla legalità e dall’altruismo che si deve partire per costruire un futuro più certo e migliore per tutti. Il progetto che caratterizza Addiopizzo Catania è quello del Consumo critico. Ad oggi, sono state raccolte più di 5000 firme di cittadini/consumatori che, firmando un apposito modulo, si sono moralmente impegnati a preferire nei loro consumi tutti gli imprenditori, piccoli commercianti e liberi professionisti della c.d. Lista pizzo free, ovvero la lista dove sono simbolicamente riuniti tutti quegli esercenti di Catania e provincia che hanno scelto di manifestare pubblicamente il loro “no” al pizzo e che dal 2008 ad oggi sono diventati più di 100.

Tra le priorità associative rientra però soprattutto la formazione dei giovani, in particolare degli studenti delle scuole superiori. Ogni anno, Addiopizzo Catania incontra centinaia di studenti alla presenza non soltanto dei volontari dell’associazione, ma anche di un imprenditore pizzo free con esperienza di denuncia del racket delle estorsioni e di un rappresentante delle Istituzioni con cui da sempre esiste una proficua collaborazione. L’associazione è inoltre assegnataria, insieme a Libera, di un appartamento sito in Picanello che è stato volutamente dedicato a Beppe Montana, Ninni Cassarà e Roberto Antiochia, vittime della mafia la cui memoria continuerà a vivere in tutti quei bambini e in tutti quei catanesi che vorranno, insieme ad Addiopizzo Catania, rendere quell’appartamento un avamposto di legalità dove svolgere corsi di doposcuola e attività di “svago formativo”.

Dal 2009 poi, l’associazione è fortemente impegnata sul fronte sociale della solidarietà. Ogni anno a Natale si svolge l’iniziativa “Regaliamo(ci) un sorriso” che vede coinvolti non soltanto i volontari ma anche tutti i catanesi in una raccolta di generi di prima necessità, abiti e giocattoli che, previa selezione, vengono poi donati a case famiglia, parrocchie, associazioni, che seguono famiglie e bambini in situazioni di disagio economico. A Pasqua, dal 2011, l’associazione organizza anche la lotteria “Regaliamo una sorpresa”, il cui ricavato mira a sostenere realtà personali o familiari difficili ma anche a realizzare e sostenere progetti dell’associazione che più di altri possono ritenersi di appartenenza di tutta la città, come il bene confiscato e il progetto “Un muro contro la mafia” . A tal proposito, Addiopizzo Catania, visto il significativo valore educativo dell’opera e visto il senso di unione che questo tipo di progetto è riuscito a creare tra tutti i catanesi, vuole quest’anno concludere l’opera raffigurando sul muro del carcere catanese di Piazza Lanza i volti di altre vittime della mafia, catanesi, che meritano il nostro ricordo e la nostra riflessione. Per contribuire alla ultimazione del murales è possibile offrire un libero contributo per questo progetto effettuando una donazione tramite bonifico bancario a favore di ADDIOPIZZO CATANIA, IBAN: IT07K0335901600100000016086, Presso: Banca Prossima, Piazza Trento, 1 - 95129 Ct, indicando come causale: "Progetto un muro contro la mafia" o tramite Poste Pay: n. della carta prepagata 4023 6006 3918 2973, intestata al Presidente dell’associazione, Grosso Salvatore.

E’ possibile contribuire alla realizzazione progetto anche acquistando i biglietti della lotteria di Addiopizzo che quest’anno è finalizzata, oltre che all’ultimazione del murales di Piazza Lanza, anche al sostegno della Biblioteca civica Ursino-Recupero, gioiello culturale catanese che rischia di chiudere per mancanza di fondi. Un biglietto costa un euro, l’estrazione è il 29.4.2013 alle ore 22 in Via Mandrà di fronte al n.8, e andando sul sito http://www.addiopizzocatania.org è possibile trovare l’elenco dei premi in palio (citiamo tra tutti, il primo: un Samsung Galaxy Tab 2 10.1). Se siete interessati all’acquisto dei bigliettini della lotteria contattateci al 329 9203410 o scriveteci a comitato@addiopizzocatania.org: concorderemo insieme la consegna. Se invece, più in generale, si volesse dare una mano ad Addiopizzo Catania in termini di volontariato e impegno personale, l’associazione ne sarà lieta, ed è certa che, guardando tutto più da vicino, sarà più semplice per tutti constatare che la legalità non è solo una bella parola, ma anche una bella realtà.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php