Live Sicilia

La svolta nelle indagini

Un assassinio camuffato da suicidio


Articolo letto 3.981 volte
VOTA
5/5
3 voti

arresti, biancavilla, valentina salamone
BIANCAVILLA. “Valentina non me la potrà più restituire alcuna giustizia terrena: ma venire a capo della verità sarà quantomeno un atto d’amore nei confronti di mia figlia”. Parlava così appena qualche mese fa, Antonino Salamone, il papà di Valentina la 19enne biancavillese rinvenuta morta il 24 luglio di tre anni fa in una villetta alla periferia di Adrano: penzolante e con una corda fitta al collo che la strangolò a morte. Quella casa avrebbe ospitato la sera precedente una festa tra amici. Ed il papà e la famiglia di Valentina, oggi, ben più di un barlume di verità l’hanno ottenuto.

Il giorno stesso della scoperta della tragedia il caso della bella e solare Valentina venne liquidato e spietatamente derubricato in tutta fretta alla voce "suicidio". Una tesi alla quale il papà di Valentina non ha mai voluto credere. E non soltanto per un inevitabile istinto paterno. "Era assolutamente impossibile che mia figlia si fosse suicidata – ha raccontato a più riprese papà Antonino –: ogni genitore conosce i propri figli e Valentina non avrebbe mai potuto compiere quel gesto. Ma, poi, c’erano dei fatti evidenti che portavano ad escluderlo categoricamente”.

Circostanze che hanno convinto gli stessi magistrati prima ad affermare che “Valentina Salamone fu uccisa e chi pose in tale in essere tale delitto ebbe a simulare con notevole abilità il suicidio". Infine, oggi, ad incastrare il presunto colpevole. Immediatamente dopo, non venne disposto alcun sequestro della casa per una eventuale ispezione ed in meno di ventiquattr’ore il caso era già stato chiuso e praticamente archiviato. Ma il supplemento d’indagine ed il successivo sopralluogo alla villetta eseguito dai carabinieri del nucleo investigativo di Catania e del Ris di Messina, hanno di fatto smontato l’approssimativa ipotesi di suicidio.

Oggi, la svolta. Oggi, la verità. O, perlomeno, una parte di una verità ancora da completare.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php