Live Sicilia

Pallanuoto Femminile Serie A1

Pari e spettacolo
Rapallo-Orizzonte 8-8


Articolo letto 988 volte
VOTA
0/5
0 voti

geymonat orizzonte, pallanuoto, rapallo, Sport
CATANIA. La Geymonat Orizzonte Catania conquista un altro risultato positivo ed esce imbattuta dal campo del Rapallo Nuoto, pareggiando 8-8 nel big-match della tredicesima giornata di Serie A1 di pallanuoto femminile. Il divario in classifica tra le due squadre resta dunque invariato, con le catanesi che salgono a quota 31 punti a tre lunghezze dalle liguri. Il primo tempo ha visto avanti Rapallo per 4-2, con le padrone di casa subito sull’1-0 grazie ad un tiro di rigore, prima di essere raggiunte sull’1-1 da un gol di Perreault. Primo doppio vantaggio per le liguri, che arrivano sul 3-1 per poi subire il gol di Rosaria Aiello e chiudere il parziale ancora con due lunghezze di vantaggio (4-2). Nel secondo tempo arriva il break delle catanesi, che si aggiudicano la frazione di gara per 2-0 con altrettante reti di un’ottima Claudia Marletta, che fissa il risultato sul 4-4 a metà gara.

Il terzo tempo si apre con il gol del sorpasso della Geymonat Orizzonte Catania realizzato da Tania Di Mario, ma le etnee subiscono il ritorno delle padrone di casa che si portano sul 7-5, con Arianna Garibotti che accorcia ancora le distanze e segna il sesto goal delle catanesi. Il quarto tempo comincia con il goal dell’8-6 delle liguri, ma le rossoazzurre reagiscono subito e vanno a segno ancora con Claudia Marletta e poi con Rosaria Aiello, che fissa il risultato sul definitivo 8-8 a 4’52” dalla fine del match. Tra le etnee la miglior marcatrice di giornata è Claudia Marletta con tre reti, mentre Rosaria Aiello ne fa due. Un gol a testa per Capitan Tania Di Mario, Arianna Garibotti e Dominique Perreault.

Questo il commento post-partita del coach della Geymonat Orizzonte Catania: “Abbiamo cominciato la partita molto male – ha detto Martina Miceli –, sia con Peppina che con tutta la difesa, perché nel primo tempo siamo state molto disordinate. Poi ci siamo svegliate e abbiamo giocato meglio soprattutto dietro. Le abbiamo messe parecchio in difficoltà, a maggior ragione se si considera che su otto goal loro ne hanno fatti quattro su rigore. Se si esclude il primo parziale, sia la stessa Ricciardi che Aiello e Marletta si sono distinte su tutte le altre. Anche Maddalena Musumeci ci ha dato una grossa mano e nel corso della partita abbiamo registrato la squadra anche in attacco, con Rosaria che ha fatto un goal molto bello e importante. Non abbiamo giocato la partita della vita, anzi, ma va bene pure così soprattutto per il morale. Sappiamo che possiamo fare molto di più e questo ci incoraggia ulteriormente per il futuro”.

IL TABELLINO DEL MATCH: 

Rapallo Pallanuoto-Geymonat Orizzonte Catania: 8-8 

Rapallo Pallanuoto: Stasi, Gragnolati, Zerbone, Kisteleki 6 (4 rig), Queirolo 1, Bertora, Bonino, S. Criscuolo 1, C. Criscuolo, Rambaldi, Cotti, Frassinetti, Avegno. All. Sinatra. 

Geymonat Orizzonte Catania: Ricciardi, A. Musumeci, Garibotti 1, Radicchi, Di Mario 1, R. Aiello 2, Marletta 3, Lombardo, M. Musumeci, Dursi, Perreault 1. All. Miceli.

Arbitri Daniele e De Chiara. 

Note: parziali 4-2, 0-2, 3-2, 1-2. Nessuna è uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Rapallo 0/5 + 4 rigori e Orizzonte 5/9. Spettatori 200 circa.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php