Live Sicilia

Carabinieri

Adrano, tentato omicidio
In manette un pastore


Articolo letto 1.614 volte
VOTA
0/5
0 voti

adrano, carabinieri, tentato omicidio, Cronaca
ADRANO. Lo ha preso a legnate. Colpi di bastone violentissimi finiti dritti dritti alla testa ed al resto del corpo che lo hanno lasciato esanime a terra sanguinante ed in fin di vita. E’ accaduto nelle campagne alla periferia di Adrano, in Contrada Poggio Chiuse. La vittima è il proprietario di un fondo agricolo: un uomo di mezza età che di buon mattino ha cominciato a disseminare diserbante per eliminare l’erba che stava crescendo su tutto il terreno. Il suo aguzzino, invece, è un pastore (C. P. S., le sue iniziali) di trentadue anni che stava pascolando come ogni giorno le sue pecore. Ad un certo punto il pascolo sconfina ed arriva sin dentro il terreno in questione: il pastore crede che quel veleno sparso per il campo sia destinato alle sue pecore. Un modo per allontanarle, insomma. Da lì scatta un alterco che finisce col degenerare. Il trentatreenne avrebbe scaricato tutta la sua rabbia sull’uomo colpendolo, come detto, a colpi di bastone, con una violenza a dir poco brutale. Dopodichè è fuggito via.

Ad allertare, i soccorsi sono stati i familiari della vittima allarmata dal mancato rientro del loro caro. Sulla scorta del racconto della vittima, i carabinieri si sono messi subito sulle tracce del pastore: che è stato rintracciato ed arrestato: per lui, l'accusa è adesso di tentato omicidio aggravato. Dopo il trasporto in ospedale a Biancavilla, resta invece in condizioni serie (anche se per fortuna non in pericolo di morte) l’uomo che ha subito l’aggressione.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php