Live Sicilia

Piazza Abramo Lincoln

Verde, bici e dog area
Ecco la piazza che verrà


Articolo letto 4.532 volte
VOTA
4/5
4 voti

C&G, Catania, piazza lincoln, riqualificazione, Cronaca
Catania, Pazza Lincoln prima dei lavori di restyling

La piazza Lincoln prima dei lavori di restyling



CATANIA – Attesa da decenni, la nuova piazza Lincoln sta per essere riconsegnata ai catanesi. Livesiciliacatania ha intervistato i progettisti, oltre che l’ideatore del restyling, per scoprire cosa i catanesi vedranno il prossimo 17 marzo, quando l’area verrà inaugurata. “Dal giorno dell’inaugurazione della cioccolateria - dichiara Gabriella Comis a Livesiciliacatania - abbiamo preso a cuore la salute della piazza Lincoln che vedevamo imbruttirsi giorno dopo giorno. Attraverso la pubblicazione del bando, di cui siamo vincitori, e il nostro impegno economico prosegue l’imprenditrice - riusciremo a raggiungere un duplice l’obiettivo: rendere l’area fruibile a tutti i cittadini e valorizzare il centro città con un cartellone di appuntamenti artistico-culturali”.

Il progetto, realizzato dagli architetti Rosario Mignemi, Giuseppe Cusa e Rita Torretti è stato approvato dagli enti preposti e tutti gli interventi sul verde fatti sono stati predisposti secondo la consulenza di esperti in scienze botaniche. Gli alberi, figli di piazza Lincoln, sono stati potati in maniera rispettosa e laddove sono state rinvenute le condizioni ottimali è stata predisposta un’area a prato. Le restanti parti sono state pavimentate, i modo complessivamente armonioso e mantenendo la linea ferrata che attraversa la piazza. Quanto all’illuminazione, prevista, infine, sarà non invasiva, con sorgenti di luce a pavimento e sugli alberi.

“La piazza - chiariscono gli architetti - presentava già un massetto sottostante le aiuole ma anni di ignavia lo avevano ricoperto della terra delle aiuole che, dilavata, si era spalmata su tutta l'area, dando l'impressione che fosse tutto piano di campagna. Durante lo svellimento delle mattonelle vecchie - concludono - ci siamo accorti di quanto estese fossero quelle placche di cemento, messe 50 anni fa probabilmente per contenere le radici. Questa, pertanto, la ragione per cui l’iniziale cifra stanziata per l’investimento, pari a 110 mila euro, stata in corso d’opera sforata”.

Piazza Lincoln ospiterà una zona relax, un parcheggio biciclette, un baby parking con giochi ed un’area dedicata ai cani. “Nessun tavolino o sedia insisteranno sulla piazza - precisa Gabriella Comis - ma solo panchine i cui fruitori saranno i catanesi, i turisti e semplici avventori”. In preparazione il cartellone degli eventi (per un totale di 24 appuntamenti annuali, secondo quanto previsto dal bando) che soddisferà tutte le esigenze, per grandi e piccini.



L’inaugurazione prevista il 17 marzo avverrà in presenza di una band musicale che allieterà gli ospiti. Durante la riconsegna della piazza alla città si procederà poi alla proclamazione dei vincitori dei due concorsi che hanno accompagnato i mesi di ristrutturazione: il primo dedicato ai murales realizzati in freestyle da giovani writers nella giornata dell’inizio lavori e il secondo denominato <Strisciart>, un concorso di idee riguardante opere di decorazione urbana per la realizzazione di 4 attraversamenti pedonali a servizio della piazza. Si tratta di un progetto pilota, parte integrante della riqualificazione della piazza, che ha come fine la diffusione di opere di street-art applicate alla segnaletica orizzontale.

“Il progetto originale - afferma l’architetto Cusa - era di creare un’unica piazza ma non è stato possibile e Piazza Lincoln, lo ricordiamo, è una rotatoria. Siamo partiti allora - continua - da due elementi, il pedone e gli alberi, unici veri fruitori dell’area per costruire il progetto e soffermarci sul problema dell’attraversamento in sicurezza”. Le strisce pedonali possono diventare oggetti interessanti, personalizzati e legalizzati, come già fatto da alcuni colossi commerciali. I motivi decorativi? Codici a barre, lische di pesce, zebre che attraversano, mille idee diverse. Da un idea ad un concorso: “Il bando è parecchio restrittivo - continua l’architetto Rita Torretti - si guarda ad un oggetto decostruito rispetto all’archetipo di striscia pedonale pur nel rispetto del codice stradale. Tutto il materiale raccolto - aggiunge Cusa - darà vita ad un mega brainstorming, ad un laboratorio pionieristico di festival annuale di strisce pedonali supervisionato dal comune di Catania”.



A oggi, moltissime le adesioni da tutta Italia. La pubblicità sul sito professione architetto, l’inserimento del bando su exibart.com, il portale dedicato all’arte hanno fatto da volano per la nostra città e per la cioccolateria. Fino al 28 febbraio, chiunque volesse potrà partecipare presentando un progetto di striscia pedonale sulla base di un layout vincolante; la commissione, che si riunirà il 2 e 3 marzo decreterà il vincitore dei 2000 euro messi in palio da C&G.

 

 

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php