Live Sicilia

VALVERDE

Accoltella il cognato per un'eredità
Arrestato, si cerca l'arma


Articolo letto 4.515 volte
VOTA
3.7/5
3 voti

Angelo Cannavò, tentato omicidio, valverde, Cronaca
Angelo Cannavò

Angelo Cannavò



VALVERDE - Forse un'eredità dietro il tentato omicidio del 42enne di Valverde accoltellato dal cognato, Angelo Cannavò. I due abitano nello stesso palazzo, in due piani diversi: ieri sera, alle 21.00, stavano discutendo ma, una parola di troppo, ha scatenato una lite furibonda che ha sfiorato la tragedia. Angelo Cannavò, in un impeto di rabbia, ha preso in mano un coltello multiuso e ha ferito il parente, C.D, con diversi  colpi ferendolo alla schiena e alla testa.

Un raptus di follia. Cannavò,  quando si è reso conto di quello che aveva fatto è scappato e ha tentato di allontanarsi a piedi da Valverde. I Carabinieri della Compagnia di San Gregorio, però, già allertati dell'accaduto hanno fatto scattare le ricerche, tanto che una pattuglia ha subito identificato il 44enne che è stato arrestato. Il cognato di Cannavò, ferito e sotto shock, è stato trasportato all'ospedale Cannizzaro dove è stato medicato. I medici hanno riscontrato diverse ferite in varie parti del corpo, tutte guaribili in 15 giorni. Il fendente di 7 cm non è stato ancora ritrovato. I militari, con il coordinamento della procura, stanno cercando di ritrovare l'arma sicuramente nascosta da Cannavò durante il suo tentativo di fuga.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php