Live Sicilia

Sforato il patto di stabilità

Provincia, a rischio tenuta
Liotta: "Non mi sento serena"

Mercoledì 20 Febbraio 2013 - 07:00
Articolo letto 1.977 volte

SEGUI

Convocati dalla Corte dei Conti, i vertici della Provincia regionale di Catania hanno riferito sul presunto sforamento patto di stabilità per l'anno 2010. Contattata da LiveSiciliaCatania il commissario straordinario, Antonina Liotta, ha commentato: “I giudici si sono blindati dietro un 'Delibereremo e le faremo sapere'”. Intanto però il consiglio provinciale, oggi, deve deliberare un nuovo debito da 428.752,55 euro

Condividi questo articolo

VOTA
4.3/5
3 voti
CATANIA - Ci vorrà almeno una settimana di tempo per conoscere il verdetto della corte dei Conti sull'ipotesi di sforamento del patto di stabilità per l'anno 2010 alla Provincia regionale di Catania. Lunedì, infatti, il commissario straordinario Antonina Liotta, accompagnata dal ragioniere generale dell'Ente, Francesco Schilirò, e da un componente del collegio dei revisori dei conti, sono stati convocati in audizione a Palermo, per presentare ai magistrati contabili un piano correttivo che possa risolvere le criticità sollevate dalla stessa corte sui bilanci provinciali, delle quali LiveSiciliaCatania ne aveva già dato ampia anticipazione nei scorsi giorni.

Ormai è solo una questione di attesa, dunque. Ma non serena. Contattata dal LiveSiciliaCatania, il Commissario Liotta non si è detta affatto fiduciosa: “Fino a lunedì mattina lo ero. Devo dire che durante l'audizione sono stata ascoltata con molta benevolenza. Il presidente – ha raccontato- mi è venuto pure a stringere la mano, ma quando gli ho chiesto se gentilmente condivideva questo progetto, affinché potessimo accelerare gli atti, si è blindato dietro un “ci riuniremo in camera di consiglio, delibereremo e le faremo sapere”. É solo una mia percezione – ha precisato- frutto della mia esperienza, ma questo silenzio non mi rende serena”.

Nello specifico il piano presentato dal commissario, come lei stessa ha riferito, consiste “nel rettificare il bilancio del 2010 sulla scorta delle indicazioni che la corte aveva richiesto nella delibera precedente, indonfo da lì – ha sottolineato la Liotta- si parte”. Sul perché di questa chiosa il commissario è chiaro: “Io oggi vengo coinvolta in una fase già chiusa e non vorrei rileggere certe frasi scritte sui forum, del tipo “quando c'era Castiglione i conti erano meglio”. Questi sono i suoi conti, non i miei. Per essere chiari. Io sono un tecnico che sta cercando di risolvere dei problemi e non ci tengo ad essere coinvolta in una diatriba politico-elettorale”.


Nei prossimi giorni il consiglio provinciale dovrà deliberare un nuovo debito fuori bilancio, di 428.752,55 euro, relativo ad un decreto ingiuntivo in favore della VE.MA.CUS Service S.r.L. Davanti alla possibilità che questo debito possa nuovamente mettere in crisi i conti dell'Ente, il commissario si dice invece ottimista: “No, assolutamente. Anzi, mi lasci dire, qui a Catania c'è una situazione paradossale. Io sono segretario generale alla Provincia di Caltanissetta, dove forse non riusciremo a chiudere il bilancio per la mancanza di trasferimenti statali. Qui – riferisce- non c'è assolutamente questa possibilità. Pur tuttavia – ha spiegato il commissario- l'Ente ha una serie di rappresentazioni contabili che cominciano a far riflettere”.

Sul perché di queste perplessità, la Liotta si è fatta interprete di alcuni possibili scenari: “Ci sono delle posizioni dei tecnici che sono un poco avanzate e poco coerenti con quelle della Corte dei conti. Non mi posso esprimere però prima delle eventuali delibere dei giudici, ma qualora i magistrati ritenessero che le manovre messe in campo dagli uffici siano lesive della patto di stabilità – ha aggiunto- io dovrò prenderne atto. Non posso addebitare alla politica – ha chiarito il commissario straordinario- manovre che sono dell'organo tecnico proponente. Ma questi sono solo dei possibili scenari -ha precisato- forse sono pessimista, ma preferisco essere chiara nei miei giudizi”.

 
Ultima modifica: 20 Febbraio 2013 ore 14:52
/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php

GEOTAG

Segnala il commento