Live Sicilia

mal di pancia centristi

Udc, la resa dei conti
Oggi Tassone fa da paciere


Articolo letto 2.969 volte
VOTA
3.3/5
4 voti

Catania, elezioni, Tassoni, udc, Politica
CATANIA - Un incontro con Mario Tassone per dipanare le nebbie che si sopno addensate sul partito centrista. Domani, nella sede di Corso Sicilia, il vice-segretario nazionale dell'Udc sarà a Catania per incontrare i numerosi dirigenti, amministratori ed esponenti locali e regionali siciliani dell'Unione di Centro, autosospesi ultimamente in dissenso dalla linea nazionale dettata in riferimento alle prossime elezioni politiche dal partito di Casini e D'Alia.

L'incontro fa infatti seguito a una riunione a carattere nazionale svoltasi alla fine del mese di gennaio a Roma, in cui molti esponenti del partito a livello nazionale e locale di diversa provenienza, hanno espresso fortissime critiche e profondo dissenso sull'operato e le scelte intraprese dai vertici della formazione politica centrista di schierarsi al fianco di Mario Monti per le prossime elezioni politiche del 24 e 25 febbraio, e nella scelta dei candidati a livello territoriale. In particolare in Sicilia, dove questo atteggiamento ha creato profondo distacco dalla linea politica precedentemente definita. Da qui la richiesta a Tassone di aprire un dibattito territoriale, incentrato in particolare sulla condivisione e sulla stesura di un documento comune che rappresenti ai vertici il forte dissenso di merito e di metodo sul ventilato scioglimento del Partito che abbandona, di fatto, i principi e i valori su cui si è basata la costituzione dell’UDC.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php