Live Sicilia

Si torna al Massimino

Maran, il Bologna nel mirino:
"Riscattiamo la sfida d'andata"


Articolo letto 1.304 volte
VOTA
5/5
1 voto

bologna, catania calcio, maran, serie a, Sport
TORRE DEL GRIFO (Mascalucia). Il Catania torna a calcare l'erba del "Massimino" dopo due trasferte consecutive che hanno fruttato tanti complimenti ma soltanto un punto. Domani i rossazzurri sono attesi dal match casalingo contro il pericolante Bologna di Pioli che all'andata mortifico' gli etnie con un pesante quanto immeritato passivo (4-0). Stamattina e' stato chiaro il pensiero del tecnico etneo, Rolando Maran. "Domani l'attenzione dovrà essere massima, vogliamo riscattare la gara dell'andata ma soprattutto dobbiamo riuscire a dare continuità alle nostre prestazioni".

- Izco ha recuperato a tempo di record.

"Si, stamattina si è allenato ed è a disposizione così come Marchese. Mancheranno invece Barrientos e Capuano".

- Il Bologna?

"E' un avversario difficile ma noi in casa dobbiamo fare di tutto per vincere, cercando di sfruttare le nostre caratteristiche anche nell'uno contro uno. Gomez, in tal senso, può esse letale"

- Il modulo scelto sarà importante?

"Dovremo trovare le giuste. Il Bologna e' una squadra dall'andamento strano, altalenante. Fuori casa ha vinto partite difficili e ne ha perso altre alla sua portata.Noi dovremo dare il massimo per averne ragione e conquistare i tre punti".

- Cosa le ha insegnato il match dell'andata?

"Ricordo in maniera negativa di aver iniziato bene e poi smesso di essere squadra mollando nel secondo tempo. Non dovremo ripetere certi errori".

- L'Europa?

"E' un traguardo che passa attraverso ogni partita. Potremo sognare ma dobbiamo prima togliere ogni dubbio sull'obiettivo principale, la salvezza. Domani potremmo archiviare questa pratica, abbiamo le motivazioni giusta per poter poi sognare".

- I tifosi non hanno risposto come ci si augurava per le presenze domani allo stadio?

"Io mi auguro che questo trend si modifichi anche perché in questo momento della stagione più che mai abbiamo bisogno dell'apporto dei nostri tifosi. Sono in grado di garantirci stimoli eccezionali e mi auguro di vedere presto esauriti gli spalti del nostro stadio".

- Che partita si aspetta domani?

"Contro il Bologna dovremo essere pronti ad accorciare sui loro portatori di palla per impedire le conclusioni della distanza di alcuni giocatori dotati in tal senso".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php