Live Sicilia

Il Governatore

Crocetta, da oggi a Niscemi si comincia a sperare


Articolo letto 2.011 volte
VOTA
0/5
0 voti

antiracket, crocetta, giancarlo giugno, niscemi
PALERMO. Il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta esprime "soddisfazione per la grande operazione antimafia svolta dalla Procura di Catania e dalla polizia di Stato di Caltanissetta per l'arresto di Giancarlo Giugno". "Con quest'arresto, su ordine del gip di Catania su indagini della procura di Catania e della squadra mobile di Caltanissetta - aggiunge il governatore - ci si libera uno dei più pericolosi mafiosi in circolazione nel territorio di Niscemi. Un uomo che é sempre stato al top del sistema mafioso, contribuendo al degrado sociale e spesso anche al condizionamento politico del territorio. Da oggi anche a Niscemi si comincia a sperare che è possibile vincere il sistema mafioso, che si possa abbattere quella criminalità che da anni terrorizza imprenditori e cittadini e condiziona scelte amministrative e politiche". "E' venuto il momento di parlare e collaborare - osserva Crocetta - costituendo finalmente una grande associazione Antiracket che faccia nomi e cognomi per riprendere un cammino, qualche volta iniziato e troppe volte interrotto, di riscatto civile, economico, sociale e politico della città. Faccio appello ai niscemesi onesti di organizzarsi e di collaborare con le istituzioni e dare il colpo di grazia definitivo al sistema mafioso che da anni offusca la città".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php