Live Sicilia

Nera e dintorni

In fuga dopo l'alt
Preso l'altro complice


Articolo letto 4.005 volte
VOTA
0/5
0 voti

carabinieri, misterbianco, Pietro Privitera, Sebastiano Sozzi, Catania, Cronaca, Le firme
Sebastiano Sozzi

Sebastiano Sozzi



MISTERBIANCO - I Carabinieri del Nucleo Operativo di Catania Fontanarossa e della Tenenza di Misterbianco hanno eseguito un’ ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di Sebastiano Sozzi, del 1982, già conosciuto dalle Forze dell'Ordine poiché ritenuto responsabile dei reati di detenzione illegale di arma clandestina e munizionamento in concorso con Pietro Privitera del 1978, tratto già in arresto in flagranza di reato lo scorso 6 novembre.

L’episodio del novembre scorso aveva visto i due darsi alla fuga a bordo di uno scooter dopo aver incrociato una gazzella dei Carabinieri che si era posta al loro inseguimento. A causa della forte velocità i due avevano perso il controllo del mezzo ed erano caduti a terra.

Privietera

Pietro Privitera, già arrestato a novembre



Nella circostanza, i militari riuscivano a bloccare solo il Privitera, mentre il Sozzi era riuscito a dileguarsi facendo perdere le proprie tracce. Il Privitera era stato trovato in possesso di una pistola marca Tanfoglio modello Force 99 cal. 9X21 con matricola abrasa e completa di munizionamento.

munizioni

L'arma e le munizioni sequestrate a novembre



Le successive investigazioni hanno consentito di identificare il complice del Privitera nel Sozzi, che è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria la quale ha emesso il provvedimento restrittivo. L’arrestato è stato associato al carcere di Piazza Lanza.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php