Live Sicilia

Parla il regista rossoazzurro

Il rilancio di Lodi:
"Finalmente al Massimino"


Articolo letto 1.505 volte
VOTA
5/5
1 voto

bologna, calcio catania, lodi, Sport
TORRE DEL GRIFO (Mascalucia). Il Catania costruito intorno a Ciccio Lodi! Potrebbe sembrare una frase scontata ma non lo è anche se, probabilmente, rispecchia la realtà dei fatti. Già, perché anche la scorsa estate pare non siano mancate le offerte, anche provenienti dall'estero, per accaparrarsi le doti calcistiche del numero 10 rossoazzurro ma la società del presidente Pulvirenti, dopo aver prelevato il centrocampista dall'anonimato dei bassifondi della Cadetteria (all'epoca il Frosinone era in procinto di retrocedere in Lega Pro!) ha reputato Lodi il fulcro intorno al quale far ruotare una squadra che già da qualche tempo sta regalando enormi soddisfazioni. Anche nella recente sessione di calciomercato, lo scorso gennaio, sono state tante le voci che avrebbero voluto il calciatore di origini campane nel mirino nientemeno di Milan ed Inter ma lui, l'interessato, non ha mai pensato di varcare lo Stretto.

"In ottobre ho prolungato il mio contratto col Catania sino al 2016 -sottolinea compiaciuto Lodi - e intendo rispettare gli accordi con il presidente. Non sono un mercenario. Solo se la società me lo chiedesse, a fronte di una cospicua offerta economica, potrei valutare in futuro un mio trasferimento altrove. Qui a Catania sto benissimo, mi sento protagonista all'interno dei progetti societari. Per il Catania sono disposto a tutto, ad adattarmi a qualsiasi ruolo, persino a giocare in porta".

Ciccio e' un grande professionista e raramente, nella sua carriera, ha avuto problemi disciplinari. Ecco perché desto' un certo stupore il suo fallo di reazione sul torinista Meggiorini costatogli poi ben tre giornate di squalifica.

"In quella circostanza ho sbagliato anche se...sono stato provocato. Ho scontato il mio gesto di nervosismo soffrendo, e anche tanto, in tribuna ma poi esultando per i risultati ottenuti dai miei compagni".

- Già, perché senza Lodi il Catania ha paradossalmente collezionato tre vittorie di fila.

"Si, sono contento che la mia assenza non abbia influito sui risultati della squadra. Io sono sempre a disposizione del mister e mi adatto a qualsiasi ruolo per il bene del Catania. Domenica prossima, finalmente, tornerò a giocare davanti al nostro pubblico del "Massimino", considerato che il mio rientro in squadra e' coinciso con due trasferte consecutive. Speriamo di riuscire a battere il Bologna".

- All'andata, i felsinei inflissero al Catania una rotonda sconfitta per 4-0, mortificando oltremodo i ragazzi di Maran.

"E' vero, non meritavamo di perdere in quel modo ma adesso puntiamo a riscattarci. Il Bologna e' una squadra rognosa, in cerca di punti salvezza, ma noi possiamo batterla. I nostri prossimi avversari si chiuderanno, presumibilmente, nella loro metacampo, pronti a colpirci in contropiede secondo precise caratteristiche della compagine allenata da Pioli. Dovremo fare molta attenzione a non cadere nella loro trappola".

- È' lecito sognare ...l'Europa, alzando l'asticella come ha lasciato intendere recentemente Legrottaglie?

"Raggiungiamo prima quota 40 punti e mettiamoci la salvezza in tasca: poi...ci divertiremo".

Parola di Ciccio Lodi!


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php