Live Sicilia

Il fluidificante in salastampa

Alvarez fissa l'asticella
"Arriviamo presto a 50 punti"


Articolo letto 2.025 volte
VOTA
0/5
0 voti

alvarez, Atalanta, catania calcio, Sport
TORRE DEL GRIFO (Mascalucia). Pablo Alvarez potrebbe essere l'arma in più per il Catania nello scorcio finale dell'attuale stagione calcistica. Il fluidificante argentino,infatti, sembra al momento il più adatto a prendere il posto, in maniera stabile, del defenestrato Marchese lungo l'out sinistro. La prestazione di Capuano contro il Napoli, infatti, ha lasciato più di una perplessità, non tanto per l'impegno comunque sciorinato dal numero 33, quanto per le palesi amnesie in fase di copertura del terzino di origini campane. Sinora Alvarez si è sempre fatto trovare pronto quando mister Maran l'ha gettato nella mischia, evento che appare assai probabile anche domenica prossima a Bergamo considerato che il difensore argentino, così come Castro, ha scontato il turno di squalifica.

"Andiamo a Bergamo per vincere e, comunque, per portare a casa punti importanti per rafforzare la nostra classifica - ha affermato in conferenza stampa Pablo Alvarez - anche perché vogliamo riscattare la sconfitta subita a Napoli. Sugli episodi arbitrali che hanno condizionato il risultato del "San Paolo"... non voglio dir nulla. Restano, tuttavia, da correggere alcuni nostri errori sui quali stiamo lavorando nel corso della settimana al fine di non ripeterli contro l'Atalanta".

- Quali obiettivi persegue il Catania?

"Dobbiamo raggiungere al più presto quota 50 punti -continua il terzino rossazzurro- e poi si vedrà. L'Atalanta e' un avversario difficile che annovera, nelle sue fila, calciatori importanti: primo fra tutti il bomber Denis con il quale ho giocato in Argentina e che ha dimostrato di essere uno dei migliori attaccanti del campionato italiano. La squadra di Colantuono e' reduce dall'importantissima vittoria a Palermo ma noi, nonostante il fattore campo, possiamo mettere in difficoltà i bergamaschi".

- Dentro lo spogliatoio del Catania, si parla di... Europa?

"Certo che nel nostro spogliatoio...si parla ma, come ho già detto altre volte, ciò che ci diciamo resta nel chiuso del nostro stanzone. Tuttavia...è logico che guardiamo oltre!"

- Speri di segnare un gol decisivo?

"E' chiaro che far gol è sempre una bella emozione ma il mio compito principale resta quello di impedire i gol avversari. Sono soddisfatto nella mia stagione sinora e credo che, insieme a tutti miei compagni (ed in particolare indica Izco e Gomez che assistono alla conferenza stampa da fondo sala) stiamo dando il meglio per far volare il Catania, grazie anche ad una mirata e puntuale preparazione atletica".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php