Live Sicilia

NON SI FERMA ALL'ALT DEI CARABINIERI

Rischia di investire un militare
Arrestato per tentato omicidio


Articolo letto 1.931 volte
VOTA
0/5
0 voti

carabinieri, Catania, tentato omicidio, Cronaca
CATANIA - Per poco non travolge un carabiniere: solo la prontezza di riflessi del militare evita la tragedia. Un servizio di routine per i carabinieri del Nucleo Radiomobile che ieri sera avevano approntato un posto di blocco in via Capo Passero. Intimano l'alt a un uomo alla guida di una Y10 che invece di fermarsi preme il piede sull'acceleratore e per un pelo rischia di investire il carabinieri al margine della strada, che con uno scatto si lancia sul cofano della pattuglia evitando l'impatto.

Scatta un rocambolesco inseguimento per le vie della città: in via Santa Sofia l'automobilista perde il controllo della Y10. La fuga continua a piedi: sentendosi braccato l'uomo raggiunge a piedi il parcheggio del policlinico e poi si lancia da un parapetto. Un volo di 5 metri: invetibile la frattura alla gamba. Ad aspettarlo i carabinieri che dopo una breve colluttazione lo ammanettano.

T.G., 23 anni, di Aci Sant’Antonio, incensurato, è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio e resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane, ricoverato al Garibaldi per le fratture agli arti inferiori, è stato sottoposto ai controlli antidroga ed è risultato positivo: era sotto l'effetto di cocaina. Per il carabiniere investito, invece, solo lievi traumi, dopo le medicazioni è stato infatti dimesso.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php