Live Sicilia

Gli interventi di Protezione civile

Un infarto in piena festa: tragedia sfiorata nella notte
Ressa e attacchi di panico tra la folla


Articolo letto 5.483 volte
VOTA
1.7/5
9 voti

Catania, Fuochi del 3, protezione civile, sant'agata
CATANIA – Poteva trasformarsi in una tragedia ma, fortunatamente, i soccorsi sono stati immediati. Ieri sera, intorno alle 20,15, un uomo è stato colpito da infarto proprio nel cuore di Piazza Duomo, in quel momento stracolma di persone. Il malcapitato si trovava proprio al bar della piazza e nel momento clou della prima giornata di festeggiamenti agatini, a pochi minuti dall’inizio dello spettacolo pirotecnico. A soccorrerlo, una delle 8 squadre sanitarie appiedate della Protezione civile che lo ha trasportato fino all’ambulanza che lo ha condotto, in codice rosso, all’ospedale Vittorio Emanuele.

“Non si poteva fare altrimenti. La piazza era irraggiungibile con i mezzi di soccorso – spiega a LiveasiciliaCatania Carmine Rosati, responsabile della Protezione civile cittadina – ma, grazie al cielo le pattuglie appiedate sono riuscite a garantire la prontezza degli interventi, che ieri sono stati numerosi”.

Oltre l’infarto, i volontari hanno dovuto soccorrere anche un ragazzo colpito da crisi epilettica, in via Dusmet. Sono stati, in totale, 77 gli interventi da parte della Protezione civile registrati alle 13,30 di oggi: oltre ai casi gravi anche ipotermia, attacchi di panico e semplici malesseri.

"Come si fa in una città seria durante un evento con decine di migliaia di persone non prevedere una via di fuga per i soccorsi, oppure evitare che le macchine possano accedere all'area? - si chiede Luca Spataro, segretario provinciale del Pd.  Un ambulanza in soccorso ci ha messo 40 minuti per uscire dalla calca della gente. Un 'amministrazione inadeguata - aggiunge - di sprovveduti senza una minima idea che manderemo presto a casa pure loro!".

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php