Live Sicilia

Operazione IBLIS

Maxi sequestro dei Ros
Tredici milioni di euro a Di Dio


Articolo letto 7.411 volte
VOTA
5/5
6 voti

iblis, mafia, ramacca, ros, rosario di dio, Catania, Cronaca
Di Dio Iblis

Rosario Di Dio



CATANIA - I Carabinieri del ROS (Raggruppamento Operativo Speciale), in collaborazione con quelli del Comando Provinciale di Catania, hanno eseguito, in provincia di Catania, un sequestro di beni nei confronti del detenuto Rosario Di Dio dI Dio, classe 1958, esponente di spicco della famiglia mafiosa di Ramacca.

Tra i beni complessivamente sequestrati, per un valore pari a circa 13 milioni di euro, figurano 8 imprese, 49 immobili, 14 automezzi e 43 rapporti finanziari. Il provvedimento, emesso dal Tribunale di Catania - Sezione misure di prevenzione su richiesta della locale Procura Distrettuale Antimafia, nasce da un approfondimento degli accertamenti già compiuti nella indagine IBLIS, nell’ambito della quale è emerso il ruolo centrale occupato da DI DIO nelle dinamiche mafiose provinciali ed extraprovinciali, in stretto collegamento con altri esponenti di vertice di cosa nostra.

Ad oggi, nell’ambito dell’indagine IBLIS, il complessivo dei sequestri preventivi di rapporti finanziari, beni mobili e immobili ammonta a circa 58 milioni di euro.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php