Live Sicilia

Gravina

Striscioni e palloncini per Ivan
Gli amici: "Un immenso arrivederci"


Articolo letto 7.386 volte
VOTA
0/5
0 voti

funerale, gravina, incidente, Ivan Di Stefano
Ivan Di Stefano incidente

La chiesa madre di Gravina questo pomeriggio



GRAVINA DI CATANIA - "Vivremo tenendoti nel cuore non dimenticando mai quello che 6 stato x noi. Ciao". Le firme degli amici, sullo striscione appeso davanti al portone della chiesa madre, sono solo alcune tra quelle dei tanti compagni di Ivan Di Stefano, il giovane di 21 anni morto dopo un incidente stradale avvenuto nella notte tra sabato e domenica in piazza Nettuno.

Questo pomeriggio i ragazzi si sono stretti attorno alla bara bianca, portata a spalla attraverso la piazza, con un lungo applauso e gridando il suo nome. Fuori dalla chiesa, fiori bianchi e palloncini. "Le parole umane non possono mai colmare il dolore per la perdita dei nostri cari - ha detto il parroco p. Domenico Cosentino durante la cerimonia funebre - ma la parola di Gesu' supera quella degli uomini, ed è l'unica certezza della nostra vita cristiana. In questo momento Ivan e' nel cuore di Dio. Pregherà per la nostra fede".

Ivan Di Stefano incidente

Lo striscione appeso dagli amici per ricordare Ivan



Ivan è stato ricordato da tutti come un ragazzo buono e dedito al lavoro: stava seguendo le orme del padre nella professione di idraulico. Gremita la navata della chiesa: presente alla funzione anche il fratello Danilo, appena diciassette anni, con lui nel momento del tragico incidente.

Gli amici hanno voluto leggere alcuni messaggi, con la voce rotta dall'emozione: "Da amici e da fratelli - hanno detto, rivolgendosi ad Ivan - non dimenticheremo le avventure insieme. Adesso ci lasci. Vorremmo salutarti col sorriso ma non è facile. Una cosa ti promettiamo: un giorno saremo tutti insieme. Di una cosa siamo sicuri: ognuno di noi ti porterà nel cuore. Ciao angelo, fai un buon viaggio".

"Oggi Ivan ci insegna a saper vivere, ci insegna ad avere la forza di prendere in mano la vita.. Ti ricorderemo come un ragazzo sorridente e con la battuta sempre prontoa. Questo e' un immenso arrivederci. Ti vogliamo bene. Ciao angelo".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php