Live Sicilia

AL CENTRO ZO

Global Game Jam: si gioca!


Articolo letto 3.286 volte
VOTA
5/5
1 voto

Catania, centro zo, global jam, video giochi, Zapping

Il contest Global Jam al Centro Zo



CATANIA - Per tutti gli appassionati e giovani professionisti creatori di videogiochi e giochi è ritornato al Centro di culture contemporanee Zo l’appuntamento annuale con la Global Game Jam. Un attesissimo evento dal respiro internazionale in cui programmatori, grafici, designer e musicisti si incontreranno con l’obiettivo di sviluppare il prototipo di un videogioco in 48 ore.

La manifestazione anche quest’anno è promossa ed organizzata dall’associazione culturale E-Ludo Lab, in partnership con il Centro Zo e con il coinvolgimento del Dipartimento di Scienze Matematiche dell’Università degli Studi di Catania. Ambra Bonaiuto, presidente dell’associazione E-Ludo Lab: «Global Game Jam si riconferma anche quest’anno uno degli eventi di punta dell’associazione E-Ludo Lab. Il pubblico catanese si è dimostrato sempre interessato alle varie attività collaterali ritenendo ormai questo evento come un appuntamento fisso e irrinunciabile. Quest’anno abbiamo voluto evidenziare il vero spirito della manifestazione ricreando insieme alle associazioni coinvolte un vero e proprio laboratorio creativo permanente con il quale i visitatori potranno interagire grazie a contest, workshop e attività più uniche che originali».

Moltissimi i partecipanti che hanno deciso d'iscriversi all'apertura della manifestazione. Tra i giovani jammer in gara il siracusano Saverio Alessandra (26 anni) giovane programmatore e studente universitario d’Informatica: «Da studente d'informatica e appassionato di programmazione i video giochi sono sempre stati per me una forma d’arte. Questa esperienza mi darà modo di far crescere le mie competenze e confrontarmi con molti validi talenti. Sarà una bella sfida». Mentre, il catanese Antonio Maria Vinci (40 anni) grafico esperto e veterano della manifestazione ci dice: «Partecipare alla Global Game Jam qui a Catania è ormai un must per tutti gli amanti come me dei video games, un unico vero evento aperto al pubblico che si svolge contemporaneamente in molte altre parti del mondo, un’occasione per concentrare le risorse e rinnovarsi».

Il programma  è denso di attività e iniziative: progettazione di giochi da tavolo, una torta di design o un cosplay, il tutto condito da contest di scrittura creativa e workshop ma anche molti ospiti e personalità del mondo accademico e del settore videoludico siciliano, tra cui The Hub, StartupCT, YHC Student Incubator, Youtubemark e Simone Tagliaferri, una delle penne più graffianti di Multiplayer.it, il quale è stato introdotto dall'amico e collega Giovanni Polito. Non mancano, infine, importanti premi in palio destinati ai partecipanti e jammers più bravi, tra cui la possibilità di sviluppare un prototipo in tela di uno screenshot del loro gioco che verrà poi esposto e commercializzato.

Un weekend dunque all’insegna dei giochi in tutte le sue forme, in cui i giovani jammers che sognano di diventare un giorno veri e propri sviluppatori insieme ai semplici amanti del game development possono imparare e testare la loro creatività divertendosi.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php