Live Sicilia

POLITICHE 2013

Presentate le liste Udc, D'Alia:
"Rappresentiamo l'alternativa"


Articolo letto 7.567 volte
VOTA
1.7/5
6 voti

bianco, Catania, d'agostino, d'alia, lino leanza, pistorio, recca, udc, Politica
Tavolo dei relatori

Tavolo dei relatori



CATANIA - Giovanni Pistorio, Salvo Di Salvo, Salvatore Giuffrida, Letterio Daidone, Santo Primavera, Nino Naso e Giovanni Leonardi. Sono questi i nomi catanesi candidati nella lista Udc per la Camera dei Deputati, collegio Sicilia Orientale, mentre Antonino Recca è in corsa per il Senato della Repubblica nella lista "Con Monti per l'Italia".  Nessuna sorpresa, i volti erano già noti, ma questa volta ognuno di loro ha parlato alla gente, alla stampa, ai media, per rilanciare il progetto di Pier Ferdinando Casini anche a Catania.  Il segretario regionale Giampiero D'Alia, capolista alla Camera, è sicuro che il capoluogo etneo sarà il trampolino elettorale per conquistare i seggi in Parlamento. "Il vento è positivo, a Catania l'Udc fila via come un treno", Filippo Cirolli, commissario della segreteria etnea è ottimista sul risultato elettorale del 25 febbraio.

Ginpiero D'Alia e Giovanni Pistorio



D'Alia riprende la parola e spiega i motivi che spingono questo partito a volere Mario Monti premier: "E' la naturale evoluzione che l'Udc ha fatto dal 2008 ad oggi. Gli altri sono rimasti gli stessi: la sinistra con Bersani, la destra con Berlusconi. Una fotocopia sbiadita - è la lapidaria descrizione del segretario regionale - di un Governo che in questi ultimi 4 anni ha fallito in tutti i campi, penalizzando il mezzogiorno d'Italia e la Sicilia dal punto di vista degli investimenti, delle infrastrutture, del federalismo fiscale e dello stato sociale. Ecco perché scegliamo Monti, per dare agli elettori un'alternativa a questa destra e a questa sinistra che hanno contribuito a portare l'Italia a questo punto di collasso".

La prima fila



Moderatore della conferenza stampa è stato il capogruppo dei centristi all'Ars Lino Leanza: "L'obiettivo è quello di governare l'Italia - afferma a LiveSiciliaCatania - di dare, finalmente, una svolta. E soprattutto di mettere in moto una volta per tutte la crescita e lo sviluppo".   Sul tavolo dei relatori oltre D'Alia, Cirolli e Leanza erano seduti Raffaele Nicotra e Nicola D'Agostino, deputati regionali dell'Udc. I centristi hanno voglia di ripartire al di là delle polemiche: "Siamo uniti - afferma Leanza - c'è un'armonia incredibile, ci sono tante nuove energie che vogliono rendere questo partito ancora più forte, e con questa forza noi potremo portare il cambiamento".

Enzo Bianco e Antonino Recca seduti vicini all'inaugurazione dell'anno giudiziario



L'obiettivo elettorale? "E' far diventare Catania un punto di riferimento nazionale per l'Udc  - dice il deputato regionale - e far capire anche che questo partito ha tutte le potenzialità per essere protagonista non solo nelle istituzioni nazionali e regionali, ma anche in molte realtà comunali".  Presto per fare un nome di un candidato, ma tra i tanti seduti oggi all'Hotel Nettuno potrebbe esserci l'uomo che l'Udc sceglierà come avversario di Stancanelli, Berretta, Caserta, Acagnino e Bianco. Anche se su quest'ultimo nome potrebbe esserci quell'alleanza trasversale di cui tanto si parla... oggi Enzo Bianco all'apertura dell'anno giudiziario era seduto proprio accanto al Rettore Antonino Recca, candidato al Senato per l'Udc. Una casualità?

(Per seguirci su twitter: #LiveEleCT)


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php