Live Sicilia

verso le comunali

Bagno di folla per Stancanelli:
"Abbiamo salvato Catania"


Articolo letto 4.506 volte
VOTA
2/5
25 voti

2013, campagna elettorale, elezioni, sindaco, stancanelli
CATANIA – Bagno di folla per Raffaele Stancanelli alla prima manifestazione organizzata in vista delle comunali etnee dal movimento Scegliamo Catania. "Stasera siete tanti -ha detto Stancanelli- siete la Catania che lavora, propone e si impegna mettendoci la faccia come ho fatto io in questi anni. Ricorderete come nel 2008, cn la Città in ginocchio, nessuno di quelli che ora si propongono vollero candidarsi a sindaco perchè preferirono le comode poltrone romane. Io invece non sono scappato -ha aggiunto Stancanelli- e sono rimasto a guidare una città che ho trovato con oltre un miliardo di euro di debiti e praticamante in dissesto. Abbiamo salvato Catania lavorando nell'interesse dei cittadini e del Comune, mentre altri hanno preferito voltare le spalle alla Città. Ora -ha detto il sindaco- la sfida si rinnova per rilanciare e apritre una fase nuova in cui una nuova classe dirigente si proponga per la guida della Città, che non può certo tornare inidetro di venti anni alle allgtre gestioni di cui ancora paghiamo i debiti".

L'incontro era partito con una precisa richiesta: "Se Raffaele Stancanelli vuole davvero sganciarci dai partiti, se vuole scendere in piazza lontano dalle solite segreterie, noi siamo pronti a sostenerlo", aveva affermato Diego Cimino, portavoce del movimento, ventunenne iscritto a Giurisprudenza e rappresentante degli studenti nel Nucleo di Valutazione di Ateneo. La risposta di Stancanelli non si è fatta attendere: "Mi sento la coscienza  a posto per le cose fatte finora. Quando quattro anni fa ho cominciato quest'avventura, ho trovato una Catania in condizioni disastrose, in ginocchio, con oltre un miliardo di debiti. E ho scelto sempre Catania nell'ottobre 2011 quando, sempre con coscienza, ho scelto di lasciare la carica di parlamentare e proseguire il mio mandato di sindaco".

Con lui, sul palco, tre giovani: Diego Cimino che ha fatto da moderatore e gli avvocati Ferrara e Polizzi. E ancora, il regista Gianni Salvo e Francesco Milazzo, docente di diritto romano all’Università di Catania. "Mi piace -ha concluso Stancanelli- essere al servizio di questa città ma chi vuole il bene di Catania si deve mobilitare. Si devono muovere le categorie, i giovani, i semplici cittadini. Voglio lavorare con e per la città guardando alla competenza e alla professionalità per traghettare un nuova classe dirigente a presndere il sopravvento nella guida della città".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php