Live Sicilia

Rugby

L’Amatori ci prova
A caccia di punti in trasferta


Articolo letto 3.354 volte
VOTA
0/5
0 voti

amatori catania, rugby, serie a, Sport
CATANIA - Non va proprio l’Amatori Catania formato trasferta. Questo è ciò che emerge da un dato significativo dell’attuale stagione biancorossa: zero punti sinora ottenuti lontano dal Goretti dove il quindici etneo sembra sciogliersi come neve al sole. Anche nella prima gara del 2013, a San Pietro in Cariano, in casa del Valpolicella, terza forza del torneo, la squadra del duo Vittorio-Costantino ha subito una netta sconfitta (40-14) – probabilmente anche oltre i propri demeriti – palesando i soliti problemi in trasferta: disattenzioni ed errori piuttosto grossolani sono il tallone d’Achille dell’Amatori Catania. L’attenuante può essere rappresentata dall’età media alquanto bassa del gruppo biancorosso, dato il massiccio inserimento di giovani in prima squadra ad inizio stagione: poca esperienza, equiparata comunque da grande aggressività e voglia di mettersi in luce, che però comporta qualche punto in meno in graduatoria. Vista la bontà del progetto Amatori, però, è meglio avere qualche soddisfazione in meno in questa stagione, considerata comunque transitoria, piuttosto che bruciare inutilmente quelle risorse utili negli anni a venire.

Domenica, per la prima di ritorno del campionato di Serie A girone 2, la compagine etnea sarà nuovamente di scena in Veneto, questa volta contro i Rangers Vicenza secondi in classifica. Altra sfida difficile per i biancorossi che, con il ko dell’ultimo turno, sono nuovamente scivolati al terzultimo posto, fermi a quota 20 punti, in coabitazione col Badia. Classifica sempre ad handicap quella dell’Amatori Catania, considerando le due partite in meno disputate. I recuperi sono previsti per il prossimo mese in cui gli etnei giocheranno ben 3 gare consecutive in trasferta: sabato 9 febbario primo recupero a Torino contro il Cus, poi turno regolare di campionato, domenica 17, contro il fanalino di coda Avezzano, per chiudere infine il 24 a Badia con il secondo recupero. Ma prima c’è da affrontare l’insidiosa gara di Vicenza (si giocherà leggermente in anticipo, alle ore 13:30; arbitro Di Blasio di Torre del Greco), con i padroni di casa in piena bagarre promozione distanti appena sei lunghezze dalla capolista Colorno.

Il tecnico Ezio Vittorio, nonostante il momento non proprio positivo della sua squadra, ostenta comunque una certa sicurezza: “A Vicenza dovremo ripetere la stessa prestazione in termini di determinazione e gioco offerta contro il Valpolicella. L’avversario è certamente temibile e ben attrezzato, ma se riusciremo ad aggredirli come sappiamo fare sono convinto che porteremo via un risultato positivo. Domenica scorsa, a dispetto della sconfitta, abbiamo disputato una delle migliori partite in trasferta dell’ultimo biennio, considerando che al ventesimo minuto della ripresa la gara era ancora in equilibrio sul 17-14. Nel finale l’arbitro ci ha penalizzati eccessivamente con le due espulsioni temporanee, in appena 3 minuti, di Rechichi e Ferrara, che ci hanno portato al crollo nel finale subendo altre tre mete.”

Contro i Rangers Vicenza mancherà ancora il veterano Max Vinti, squalificato proprio sino al 20 gennaio compreso. Non ci sarà nemmeno la terza linea Massimiliano Grimaldi, mentre rientrerà la seconda linea Francesco Di Perna. Prima convocazione, invece, per il diciottenne Giuseppe Maita, prodotto del settore giovanile biancorosso da sempre fucina di talenti della pallovale.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php