Leo Gullotta torna allo Stabile in una Sicilia dai mille volti. L’urlo demoralizzato dei precari, i giovani nelle piazze che imbracciano un megafono, mentre un padre in cassa integrazione cerca tra le promozioni il dono da mettere sotto l’albero. L'intervista è curata da Siana Vanella.