Live Sicilia

ASSOCIAZIONE DONNE OPERATE AL SENO

Dodici scatti contro
il cancro al seno

Martedì 20 Novembre 2012 - 16:54
Articolo letto 1.982 volte

SEGUI

L’Andos supporterà le donne che non possono affrontare le spese per le visite mediche grazie al ricavato della vendita di un calendario realizzato da chi è riuscita a combattere e a sconfiggere la malattia. Sarà possibile acquistarlo nel corso

Condividi questo articolo

VOTA
5/5
2 voti

Conferenza stampa di presentazione



CATANIA – L’Andos ha realizzato per il 2013 un calendario con nove modelle d’eccezione: le donne che sono riuscite, grazie alla loro forza d’animo, a vincere a pieni voti la lotta contro il cancro. Nove storie, in dodici scatti immortalati da Claudio Allia, medico, fotografo e volontario dell’associazione catanese tesa a favorire una completa riabilitazione di chi ha subìto interventi al seno, attraverso sostegni di tipo fisico, psicologico e sociale. “L’iniziativa – ha sottolineato Francesca Catalano, presidente provinciale dell'Andos – nasce con un duplice obiettivo: dare voce a chi ha avuto il coraggio di mostrare la propria malattia superata brillantemente, continuando l’attività preventiva all’interno della provincia". "Con il ricavato della vendita del calendario verrà istituito – spiega a Live Sicilia Catania - un fondo a sostegno di tutte quelle donne che non sono in grado di supportare le spese del ticket. La nostra sede, in viale Odorico da Pordenone, accoglierà tutte coloro che vorranno difatti sostenere gratuitamente una visita senologica e gli esami strumentali”.

Soddisfatte le nove donne coinvolte nell’iniziativa. “Ho posato senza saperlo – racconta Antonella Caronda – per giugno. È un mese molto rappresentativo per me: sono nata a giugno ed è il periodo dell’anno in cui ho scoperto, attraverso un controllo del tutto casuale, di avere un nodulo al seno. Questa malattia mi ha cambiata notevolmente: oggi mi godo il presente a 360 gradi”. Si sente cambiata anche Costantina Menza, che per il calendario Andos è immortalata nel mese di gennaio. “Tre sono le parole chiavi – dice – con cui è possibile racchiudere i tre step della malattia: paura, forza e adesso. La paura è lo stato d’animo con cui devi convivere appresa la notizia, la forza d’animo ti consente di affrontarla e l’adesso ti permette, una volta superata, di affacciarti alla vita con occhi diversi”. Occhi diversi come quelli di Giusi Trecarichi, modella d’eccezione e copertina del calendario Andos, con la mamma Tina. “Sembra assurdo – confessa a Live Sicilia Catania - ma la malattia mi ha rafforzata psicologicamente. E devo dire grazie a me stessa e, soprattutto, a mia madre che mi è stata vicina tutto il tempo. Abbiamo vissuto in simbiosi: io non potevo bere il caffè e lei per solidarietà nemmeno, io ho perso i capelli a causa della chemio e lei ha deciso di rasarsi a zero. È stata il mio sostegno e la mia forza”.



Il calendario Andos 2013 potà essere acuistato nello stand dell'associazione allestito in occasione di Expobit 2012, evento fieristico in programma alle Ciminiere di Catania dal 22 al 25 novembre.

 
/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php

Segnala il commento