Live Sicilia

OMICIDIO RACITI

Primo giorno in carcere
per Speziale e Micale


Articolo letto 4.305 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Cronaca

Scontri al Massimino per il derby Catania-Palermo del 2 Febbraio 2007 (foto Ansa)



CATANIA - Hanno trascorso il loro primo giorno da detenuti Antonino Speziale e Daniele Micale, i due ultrà del Catania condannati per omicidio preterintenzionale, con sentenza passato in giudicato, per la morte dell'ispettore capo di polizia Filippo Raciti avvenuta il 2 febbraio 2007 durante gli scontri alla stadio Angelo Massimino scoppiati mentre si giocava il derby col Palermo. La quinta sezione penale della Cassazione, infatti, ieri, ha confermato la condanna a 8 anni per Speziale, che all'epoca dei fatti era minorenne, e a 11 anni di reclusione per Daniele Micale, uno dei quali per violenza e resistenza a pubblico ufficiale. I due ultrà, dopo la sentenza, sono stati arrestati da agenti della squadra mobile in esecuzione di ordini di carcerazione e condotti in diverse strutture penitenziali: Speziale a Brucoli, frazione di Augusta nel Siracusano, e Micale nella casa circondariale di piazza Lanza a Catania.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php