Live Sicilia

DOCUMENTARI

Videorama Siciliano
Rassegna al teatro Alliata


Articolo letto 3.525 volte
Catania, cinema, Francesco Alliata, Catania, Zapping

Dal 13 novembre al 20 dicembre quaranta cortometraggi documentaristici realizzati da Ugo Saitta in scena al teatro della Vecchia Dogana

VOTA
0/5
0 voti

CATANIA. Il grande documentario italiano moderno è nato in Sicilia, con gli straordinari film di Francesco Alliata, Ugo Saitta e Vittorio De Seta. Dal 13 novembre, quei film – patrimonio d'inestimabile valore storico-artistico - rivivranno all'interno di una sala cinematografica dedicata proprio ad uno di essi, il “Principe delle Immagini”: il Cineteatro Francesco Alliata alla Vecchia Dogana.

L'iniziativa (dal titolo “Videorama Siciliano – 6 appuntamenti esclusivi con il grande Documentario d'Autore Siciliano”), ideata dal Direttore Artistico del Cineteatro Francesco Torre e organizzata in collaborazione con la Filmoteca Regionale Siciliana (Regione Siciliana – Assessorato dei Beni Culturali e della Identità Siciliana – C.R.I.C.D.), il Cineforum Don Orione di Messina, il festival di documentari Assaggi di Realtà e l'E.R.S.U. di Catania, si svolgerà dal 13 novembre al 20 dicembre e comprenderà la proiezione di quasi 40 cortometraggi documentaristici, la gran parte dei quali realizzati da Ugo Saitta, cui s'intende nella circostanza dedicare uno speciale omaggio nell'anno del centenario della nascita.

La proiezione d'apertura (martedì 13 novembre alle 18.30, con replica il giovedì 15 alle 20.30) sarà dedicata alla Panaria Film, con la presentazione dei sei capolavori dell'archivio di Francesco Alliata realizzati tra il 1946 e il 1949: “Cacciatori Sottomarini”, “Bianche Eolie”, “Isole di Cenere”, “Tonnara”, “Tra Scilla e Cariddi”, “L'Opera dei Pupi”. Lo spettacolo sarà introdotto proprio da Francesco Alliata, per l'occasione presente in sala per affabulare il pubblico catanese con i suoi racconti da “pioniere del cinema”.

Dal 20 novembre al 13 dicembre, la rassegna proseguirà con l'omaggio ad Ugo Saitta: una carrellata dei suoi lavori dal 1939 al 1981, la più completa retrospettiva sul regista mai organizzata, oltre 4 decenni di documentari custoditi dalla Filmoteca Regionale Siciliana e straordinariamente concessi per l'occasione.

Infine, l'ultimo appuntamento sarà dedicato ad un Maestro recentemente scomparso, Vittorio De Seta. Il 18 dicembre (e in replica il 20) in proiezione ci saranno i suoi “Documentari in Sicilia 1954/1958”.

 

«Videorama Siciliano è un progetto per la promozione e la diffusione del repertorio cinematografico storico siciliano di cui questi omaggi a Saitta, Alliata e De Seta rappresentano una prima fondamentale tappa», spiega il Direttore Artistico del Cineteatro e del Festival di documentari “Assaggi di Realtà”, Francesco Torre. «I documentari che presenteremo nella rassegna, infatti, non solo costituiscono la base imprescindibile di ogni studio che riguardi la storia del cinema italiano ma in sé contengono ampie tracce della storia della Sicilia del secolo scorso. Vederli oggi, aldilà del puro interesse culturale e artistico, è come fare uno meraviglioso viaggio nel tempo e nello spazio alla ricerca dell'Aleph di “consoliana” memoria, un'intensa esperienza sensoriale che permetterà di cogliere nell'insieme delle visioni che i 6 appuntamenti propongono “il luogo dove si trovano, senza confondersi, tutti i luoghi, la storia che contiene tutte le storie”».

Le proiezioni avranno una cadenza settimanale con due turni fissi (martedì alle 18.30 e giovedì alle 20.30) presso il Cineteatro Francesco Alliata, all'interno della Vecchia Dogana, in Via Dusmet n. 2. Per informazioni sulle modalità di accesso e sulle particolari agevolazioni previste per gli studenti dell'Università di Catania in virtù di una convenzione con l'E.R.S.U. è possibile consultare il sito internet www.cineteatroalliata.it, scrivere all'indirizzo email info@cineteatroalliata.it o chiamare il numero 095.7678888.

 




/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento