Live Sicilia

Cresce il consenso su Crocetta

Idv: "Mai detto no a Borsellino"
Lupo convoca la direzione Pd?


Articolo letto 2.940 volte
giambrone, idv, lupo, pd, rita borsellino, Politica

Il segretario del Pd ha incontrato Fabio Giambone, proponendo la candidatura di Rita, per tenere compatto il centrosinistra. Ma il segretario regionale dei dipietristi smentisce: "Abbiamo parlato di programmi e coalizioni".

VOTA
2.5/5
8 voti

Fumata nera. Niente di fatto, stamattina, nell’incontro tra i due segretari regionali di Pd e Idv, Giuseppe Lupo e Fabio Giambrone. Appuntamento all’hotel Wagner, dove Lupo aveva preparato una “controproposta” per tenere compatto il centrosinistra: Rita Borsellino. La stessa carta giocata in occasione delle primarie, poi naufragata per la vittoria di Ferrandelli, spazzata via dal ciclone-Orlando.

Ma Lupo, stando ad alcune indiscrezioni circolate in mattinata, avrebbe ricevuto un duplice “no”. Sia da Giambrone, che ha anche ribadito la sua chiusura a Crocetta (o meglio, all’Udc che ha scelto di appoggiare Crocetta), sia, pare della diretta interessata. Rita Borsellino, infatti, avrebbe cortesemente declinato l’invito a scendere in campo a soli quattro mesi dalle elezioni palermitane. Indiscrezioni smentite in serata dal segretario regionale di Idv Fabio Giambrone, più volte cercato da Live Sicilia nel corso della giornata: "Si apprende da fonti di stampa - dice - che durante l'incontro avvenuto questa mattina con il segretario regionale del Pd, Giuseppe Lupo, si sia parlato di una candidatura dell'onorevole Rita Borsellino alla Presidenza della Regione e che tale proposta sarebbe stata bocciata da Italia dei Valori. Smentisco categoricamente - aggiunge - tale circostanza e tengo a precisare che, durante il vertice in questione, non si è assolutamente parlato delle candidature e tanto meno di quella di Rita Borsellino, gli unici temi affrontati hanno riguardato le possibili coalizioni e i programmi". Insomma, Lupo e Giambrone, il giorno dopo l'ufficializzazione del sostegno dell'Udc a Crocetta, e nelle stesse ore in cui il Pd chiede al segretario di prendere una posizione netta sulla candidatura, non avrebbero parlato di candidati alla Regione.

Comunque sia, a Lupo non è rimasto che proseguire una serie di concertazioni. Soprattutto, ormai, all’interno del suo partito. Idv, infatti, andrà per la sua strada. Che è quella dell’alleanza con Sel, Federazione della sinistra e Verdi. Ma non è detto che il candidato alla Presidenza sarà Claudio Fava. “Ancora è presto”, tagliano corto dagli ambienti di Idv.

Lupo, quindi, persi i dipietristi, testerà il polso al suo partito. Dove le adesioni all’ipotesi-Crocetta crescono giorno dopo giorno. E i motivi sono diversi. Se, infatti, in molti, fin dal principio, avevano sposato l’idea della candidatura (e ci riferiamo all’area che fa capo a Beppe Lumia), in tanti stanno convincendosi della bontà di una scelta che risulta coerente con le manovre a livello nazionale e, altro pregio, concede una possibilità ulteriore a quei deputati che hanno toccato il limite del terzo mandato fissato dallo Statuto del partito, e che potrebbero aggirare questo “blocco” ricollocandosi nelle due liste del presidente Crocetta.

Insomma, il consenso cresce. E probabilmente a Lupo non resterà che prenderne atto. “E' evidente – ha detto ad esempio il deputato regionale Elio Galvagno - come la proposta politica messa in campo da Rosario Crocetta sia la più credibile e la più utile alla Sicilia, in un momento di grande difficoltà come quello che stiamo attraversando. E attorno a lui stanno crescendo i consensi di ampi strati dell'opinione pubblica e di forze politiche, che colgono la necessità di un patto civico per il bene della Sicilia, convergendo su una figura che ha l'esperienza e il profilo personale più adatto a risollevare le sorti dell'isola”.

Un’adesione che si aggiunge a quelli di “big” del partito siciliano come Antonello Cracolici e Lillo Speziale. Mentre persino dall’area di Enzo Bianco filtrano alcune aperture. Insomma, tutto porta in quella direzione. E Giuseppe Lupo sarebbe tentato di convocare una "direzione regionale" di Ferragosto per chiedere una "ratifica" di questa scelta. A meno che non si accorga che il consenso sia così ampio da scegliere, già entro stasera, Rosario Crocetta come il candidato ufficiale del Partito democratico.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento