Live Sicilia

Speciale "Ventennale delle stragi"

Tre giorni per ricordare
Paolo Borsellino


Articolo letto 2.090 volte
agende rosse, agesci, antimafia duemila, Arci Sicilia, comune di Palermo, il fatto quotidiano, Laboratorio Zen Insieme, paolo borsellino, scorta, stragi, ventennale, Zapping

A 20 anni dalle stragi il Comune di Palermo ricorda il giudice Paolo Borsellino e i ragazzi della sua scorta in una 3 giorni fitta di eventi, organizzati dal Movimento delle Agende Rosse in collaborazione con il periodico ´Antimafia Duemila´ e la testata giornalistica ´Il Fatto Quotidiano´.

VOTA
5/5
1 voto

A 20 anni dalle stragi il Comune di Palermo ricorda il giudice Paolo Borsellino e i ragazzi della sua scorta, Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Claudio Traina e Walter Eddie Cosina, presentando una di 3 giorni fitta di eventi. Gli appuntamenti, organizzati dal Movimento delle Agende Rosse, in collaborazione con il periodico ´Antimafia Duemila´ e la testata giornalistica ´Il Fatto Quotidiano´, come nei tre anni passati avranno luogo a Palermo e si articoleranno in tre giorni, dal 17 al 19 luglio.

Si inizia martedì 17 luglio alle 20 con la partita di calcetto tra Agende Rosse e Magistrati che si svolgerà presso la Polisportiva Cei di via Piersanti Mattarella 38/42 (a cura di Agende Rosse). Alle 2, invece, presso la Biblioteca Comunale, si terrà "Legami di Memoria" cura di Arci Sicilia), l'iniziativa che si tiene ogni anno in occasione dell'anniversario delle stragi, e che chiama a raccolta la città senza clamore, dando spazio alla riflessione e affermando il valore della giustizia.

Mercoledì 18 luglio alle 9 si svolgerà un presidio davanti a Palazzo di Giustizia (p.zza V.E. Orlando, a cura di Agende Rosse), seguito nel primo pomeriggio alle 15 dalla marcia che da via D'Amelio si concluderà su Monte Pellegrino, al Castello Utveggio. Alle 17 da piazza Magione partirà invece il corteo che si dirigerà a piazza San Domenico, dove alle 18 si terrà la tavola rotonda "Idee, parole e musiche per l'impegno" (a cura di Agesci). Alle 19.00 partirà da piazza Croci un corteo per le vie del centro fino a via Maqueda alla facoltà di Giurisprudenza, dove alle 20.30 avrà inizio la conferenza organizzata da ´Antimafia Duemila´ dal titolo "Trattative e Depistaggi: quale stato vuole la verità sulle stragi?". Interverranno Salvatore Borsellino, Antonio Ingroia, Antonino Di Matteo, Roberto Scarpinato, Domenico Gozzo, Saverio Lodato e Giorgio Bongiovanni, moderati da Anna Petrozzi. Alle 21.30 è prevista una Lezione Concerto in via D'Amelio (a cura di Agesci), mentre alle 23.30 seguirà la Santa Messa presieduta dall'Arcivescovo di Palermo Card. Paolo Romeo

La giornata di giovedì 19 luglio si svolgerà interamente in via Mariano D'Amelio, con un presidio che avrà inizio la mattina per terminare in serata. Numerose le iniziative, gli interventi e i contributi previsti durante il giorno. Il presidio inizia alle 8, e alle 9.30 sono previsti momenti di Animazione ludica e didattica, percorsi di legalità e una merenda (a cura di Laboratorio Zen Insieme). Alle 10 si attende l'arrivo della biciclettata proveniente dalla Vallecamonica - Via D'Amelio (a cura del Presidio di Libera Vallecamonica): alcuni disabili provenienti dalla Vallecamonica hanno percorso 1890 chilometri lungo l’Italia a bordo di speciali biciclette. Si tratta dell’iniziativa "A ruota libera", una carovana in bicicletta per dimostrare che piuttosto che farsi strada è bene fare strada facendo memoria. Alle  15 sono previsti gli interventi dei Magistrati, mentre il momento più intenso della giornata sarà il minuto di silenzio che si osserverà alle 16.58, ora della strage, a seguito del quale  Marilena Monti reciterà "Giudice Paolo". Alle 17.15 sono previsti gli interventi dei familiari di Paolo Borsellino e della scorta, mentre la serata si concluderà alle 21 con l'intervista di Marco Travaglio curata dalle Agende Rosse "giovani", e alle 22.30 con Daniele Silvestri.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento