Live Sicilia

Grande coalizione

Tricoli: mi candiderei
con Piero Grasso


Articolo letto 2.828 volte

, Politica
Miete ancora consensi l'ipotesi della candidatura alla presidenza della Regione del procuratore nazionale antimafia Piero Grasso. Oggi l'augurio di una partecipazione attiva alla vita politica siciliana arriva anche da Marcello Tricoli, presidente del consiglio provinciale di Palermo.
Dopo le dichiarazioni rilasciate dal leader di Grande Sud Gianfranco  Miccichè, disposto ad un passo indietro nel caso di una candidatura da parte del magistrato (“Voterei per lui”, ha detto l'ex sottosegretario), si aggiungono anche quelle del pidiellino Tricoli, che auspica la costituzione di una lista civica o la costituzione di una grande coalizione che superi le logiche degli schieramenti.

Il procuratore antimafia, infatti, recentemente aveva espresso le sue perplessità nei confronti di tutti i partiti presenti in Italia, ammettendo che non saprebbe davvero da quale parte schierarsi.
“Spero fortemente di potere scendere in campo in una lista civica portata avanti da Pietro Grasso, mettendo da parte le vecchie sigle di partito in favore i una larga coalizione che si incontri su un progetto concreto che metta al centro i valori che lui da sempre rappresenta: quelli della legalità, della trasparenza e della lotta alla mafia". Così parla Tricoli, che racconta anche un aneddoto inedito.
“Qualche giorno fa a Portella della Ginestra – continua Tricoli – ho avuto l’occasione di scambiare con lui alcune idee e mi ha detto che dovrebbe stravolgere la Regione. Auspico che lui possa essere un candidato di tutti, perché serve un uomo di rottura che non abbia la necessità, oltre che la voglia, di scendere a compromessi e che possa dialogare con tutti utilizzando il pugno di ferro senza avere l'incubo di guadagnare o perdere consensi”.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php