Live Sicilia

L'affondo di Faraone (Pd)

"Si rischia assalto alla diligenza
Si torni subito alle urne"


Articolo letto 2.306 volte
VOTA
0/5
0 voti

antonello cracolici, Davide Faraone, pd, raffaele lombardo, stopars, Politica
“Questa conferenza stampa non mi rappresenta. Il Pd, con quello che ha detto Antonello Cracolici, si assume la responsabilità di tenere in vita per due mesi un governo senza maggioranza. Io non me l'assumo”. Davide Faraone non ha partecipato alla riunione del gruppo del Partito democratico che ha portato alla conferenza stampa di Antonello Cracolici, ma è già pronto a smarcarsi dalla linea dettata dal capogruppo: “Oggi – spiega Faraone – ero assente perché avevo già preso un impegno, ma le mie posizioni sono note. Io sono pronto a staccare la spina, e lo dirò anche lunedì in direzione regionale”.
Per Faraone il rischio è l'assalto alla diligenza. “Se il mio partito fosse consequenziale – prosegue il deputato dissidente – farebbe subito cadere il governo, dimettendosi o sfiduciando Lombardo. Invece così ci assumiamo la responsabilità di tenere la Sicilia nel limbo: in questi due mesi si rischia di assistere a una pioggia di nomine per creare consenso elettorale a spese della Sicilia”. Non tutto il Pd, quindi, condivide la linea del “non sosteniamo Lombardo, ma non lo facciamo cadere”: “Mi rivolgo ai miei compagni di partito, a chi ci vuole stare – dice Faraone – Dobbiamo abbandonare i tatticismi che ci allontanano dalla gente, così rischiamo di precipitare ulteriormente. Bisogna andare subito al voto, altrimenti i cittadini non ci capirebbero”. Anche perché, secondo Faraone, "questo governo non doveva nascere, perché è frutto di un ribaltone. Adesso c'è stato un ravvedimento e lo apprezzo. Ma che sia un ravvedimento completo".


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php