Live Sicilia

PALERMO, arrestato dalla polizia

Piastrellista e rapinatore seriale


Articolo letto 1.541 volte
corso calatafimi, furti, giovanni di maria, zisa, Cronaca

Giovanni Di Maria, 30 anni, avrebbe "ripulito" otto appartamenti in pochi mesi. Tradito dalle impronte digitali.

VOTA
0/5
0 voti

Piastrellista e rapinatore seriale. Lo hanno arrestato per un colpo messo a segno in un appartamento di via Norvegia ed hanno scoperto che di case ne avrebbe ripulito otto fra il marzo e il luglio del 2010.

Giovanni Di Maria, 30 anni, è stato arrestato dalla polizia. Abita in largo Aristippo, alla Zisa. L'ordine di custodia cautelare, eseguito dagli agenti della sezione Antirapina della Squadra mobile, è stato chiesto dal pubblico ministero Ilaria Auricchio e firmata dal giudice per le indagini preliminari Fernando Sestito. Nel novembre 2010 Di Maria fu sorpreso mentre svaligiava una casa in via Norvegia. Finì così tra gli schedati della Questura. Il resto lo hanno fatto le indagini della Polizia scientifica che ha trovato altre volte le sue impronte in altri appartamenti della città. La maggior parte si trova nella zona di corso Calatafimi, ma ci sono pure due casi nelle vie Ruggero Marturano e Notarbartolo.

Quattro mesi di superlavoro in giro per la città. Di Maria non si fermava davanti a niente. In via Domenico Russo assieme a un complice non identificato riuscì a sradicare dal muro una cassaforte con tanto di flex e piede di porco. Si portarono via di tutto. Persino una pistola. In altre due circostanze riuscirono a praticare un buco in una parete degli appartamenti già “visitati” e penetrare nelle case confinanti. I poliziotti stimano che gli otto furti hanno fruttato un bottino da 50 mila euro.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento