Live Sicilia

Applicati stent riassorbibili

Nuove tecnica per le coronaropatie al Civico di Palermo


Articolo letto 921 volte
Amerigo Stabile, cardiologia, coronaropatie, ospedale civico palermo, stent riassorbibili

Applicati per la prima volta in una struttura pubblica della Sicilia occidentale gli stent riassorbibili.

VOTA
0/5
0 voti

Un nuovo passo in avanti nel trattamento delle coronaropatie, tra le patologie cardiache più diffuse. All'ospedale Civico, nell'unità operativa di Cardiologia, diretta da Amerigo Stabile, sono stati applicati gli stent riassorbibili, per la prima volta in una struttura pubblica della Sicilia occidentale.

Si tratta di una innovativa tecnologia per il trattamento delle coronaropatie ostruttive che ripristina il flusso sanguigno riaprendo i vasi ostruiti e sostenendone le pareti per poi dissolversi in de anni, evitando così al paziente la presenza di una protesi metallica permanente. "Con questa nuova tecnica - sottolinea il primario Amerigo Stabile - si evitano successive possibili trombosi, o l'insorgenza di infezioni - E' una novità significativa per i pazienti che necessitano di questo tipo di intervento non chirurgico della coronaropatia". Gli studi in corso dimostrano come, grazie al completo riassorbimento dello stent, potrebbe diminuire la necessità di somministrare ai pazienti una terapia antiaggregante nel lungo periodo. Il vaso sanguigno trattato con questa tecnologia riprende la mobilità e la flessibilità dei vasi "sani". All'Ospedale Civico lo stent riassorbibile è stato applicato su due uomini, un palermitano e un marsalese, di 52 e 56 anni. Entrambi stanno bene e sono già stati dimessi.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento