Live Sicilia

BASKET

L'Enel Brindisi si ripete in Gara-2
Sigma Barcellona battuta 90-77


Articolo letto 898 volte
VOTA
0/5
0 voti

, Sport


Con la vittoria di ieri sera al PalaPentassuglia l'Enel Brindisi concede il bis andando a vincere per la seconda volta, nel corso di tre giorni, contro la Sigma Barcellona. In Gara2, per le semifinali play-off di Legadue, i pugliesi allenati da coach Bucchi si portano a casa il secondo successo con il risultato finale di 90-77. In una gara molto più tirata rispetto a quella vista a metà settimana i grandi protagonisti sono i biancazzurri Ndoja, Renfroe e Gibson. Fra gli uomini di Sacco, costretti a rinunciare a Martin (stop per doping), Hicks per scelta tecnica e Dordei per infortunio, l'unico a salvarsi e Mocavero.

Nel primo quarto la formazione ospite parte forte e, complice una retroguardia pugliese troppo molle, si porta subito in vantaggio di otto punti. La reazione dei padroni di casa non si fa però attendere e già al 4' il sorpasso è servito con una schiacciata di Callahan (12-11). L'ingresso nella Sigma del neo arrivato Curry porta i siciliani nuovamente avanti (14-17). L'Enel ritrova lo smato giusto con i suoi campioni al termine del primo break, Ndoja e Gibson chiudono sul 22-17.

Nei primi minuti del secondo quarto l'Enel entra con poca concentrazione e la Sigma ne approfitta con Lukauskis che porta i barcellonesi a +5 (22-27). Il peggior momento dei pugliesi si concretizza al 15' con lo svantaggio che arriva a sette lunghezze (24-31). Gibson raddrizza però le sorti del match per i suoi ed al 20' il risultato è incredibilmente sul 39-39.

La battaglia fisica e psicologica prosegue anche al terzo ritorno sul parquet. Le due squadre si equivalgono sul piano tecnico ed al 24' si trovano ancora in parità (43-43). Le coppie Borovnjac -Renfroe e Mocavero-Bucci animano il match a colpi di canestri fino al 52-48. Gli stessi Borovnjac e Mocavero sono costretti, poco dopo, a tornare in panca per falli tecnici. Il terzo periodo si chiude sul 63-60 in favore della Enel Brindisi.

Nell'ultimo quarto la Sigma Barcellona mostra evidenti segnali di cedimento e nemmeno Green e Lukauskis riescono più a reggere la squadra sulle proprie spalle. L'Enel approfitta della sua maggior freschezza ed al 35' assesta la mazzata decisiva portandosi sull'80-67. Gli ultimi minuti sono pura accademia per i brindisini che, con una vittoria lunedì prossimo al 'Pala Alberti' di Barcellona Pozzo di Gotto, potrebbero chiudere la serie per portarsi in finale.

ENEL BRINDISI: Gibson 24, Ndoja 19, Renfroe 16, Borovnjak 13, Giuri 7, Callahan 4, Zerini 4, Formenti 3, Maestrello. Vorzillo. All:. Bucchi.

SIGMA BARCELLONA: Bucci 15, Lukauskis 15, Mocavero 15, Curry 11, Da Ros 8, Green 7, Bonessio 6, Piazza. Non entrati Giallombardo, Rotundo. All:. Sacco.

Arbitri: Alessandro Martolini; Lorenzo Baldini - Enrico Bartoli

Parziali: 22-17; 39-39; 63-60; 90-77.


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php