Live Sicilia

Operazione della Digos

Minacce al presidente del Catania
Denunciato un tifoso rossazzuro


Articolo letto 1.026 volte
antonino pulvirenti, minacce, Cronaca

Un tifoso inviava lettere minatorie al patron rossazzurro, Antonino Pulvirenti (nella foto), indicando le operazioni di mercato che avrebbe dovuto fare. L'indagine della polizia ha rivelato che l'uomo non era nuovo ad atti del genere. Ed è scattata la denuncia.

VOTA
0/5
0 voti

Calciomercato fai-da-te per un tifoso del Catania, a suon di minacce nei confronti del presidente della squadra etnea, Antonino Pulvirenti. Protagonista della vicenda, B.P., catanese di 54 anni, che a gennaio scorso ha inviato una lettera anonima al patron del Catania calcio, presso il centro sportivo “Torre del Grifo village”. Una missiva in cui gli “consigliava” i calciatori da non cedere ad altre squadre e quelli da acquistare: se non avesse rispettato le sue parole, il 54enne lo minacciava di potergli rendere la vita impossibile e di poterlo aggredire ripetutamente. Pulvirenti ha così raccontato tutto alla polizia e gli uomini della Digos hanno avviato le indagini per risalire all'autore della lettera. B.P era noto alle forze dell'ordine: già in passato, infatti, era stato denunciato per avere minacciato il patron del Catania ed anche la perizia calligrafica ha confermato la sua colpevolezza. Per l'uomo è così scattata la denuncia in stato di libertà per il reato di violenza privata aggravata.

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php


Segnala il commento