Live Sicilia

Tu sì e tu no


Articolo letto 2.527 volte
VOTA
5/5
1 voto

Sono quelli che hai paura di incontrare nei bar la mattina mentre vai a lavoro. Sono quelli che te li trovi ovunque, a picca pure dentro casa, che ti placcano con il sorrisone e ti dicono: “Compà stasera c'è una serata stellare, compare, arriva dalla Finlandia un DJ che levati... Ti metto in lista?”.

Perché loro “fanno Palermo” cioè loro proprio creano dal nulla il divertissement per le nostre altrimenti cupe e solitarie esistenze. Ah beh, grazie allora. Senza di voi che ci dite dove andare, quando e con chi, sbatteremmo l'un l'altro tipo lobotomizzati tutto il fine settimana. Invece no, grazie a loro siamo perfettamente organizzati. Perché loro sono gli organizzatori. Cioè se gli chiedi che fai nella vita loro ti dicono “io organeezzo” con due E, e te lo dicono pure con una punta di megalomaneea.

Tra una lampada e un cocktail hanno anche dieci minuti di tempo libero in cui ti compatiscono perché non esci più come prima, hai abbandonato la bellaggente, o orrore, hai messo su famiglia. Alcuni di loro ma pochi, nella vita fanno altro, tipo un lavoro normale. Capiscono di non poter arricamparsi a casa alle sei del mattino e frequentare solo ventenni senza che gli si facciano pernacchie. Ma se li becchi un venerdì sul tardi, stai certo che ti diranno “Ehi ma che fine hai fatto? Non ti vedo più alle serate!” E lì, mentre ti guardano con circospezione reggere le buste della spesa, cosa vuoi rispondergli se non “Organeezzo una cena a casa, sarà stellare. Nel senso che ho apparecchiato in terrazza. Ti metto in lista?”

 


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php