Live Sicilia

FATTURATO CALATO DEL 30 PER CENTO

La crisi si sente anche all'Ars
Alla bouvette pasti più leggeri...

VOTA
0/5
0 voti

ars, bouvette, sicilia, Politica
Alla bouvette di Palazzo dei Normanni i deputati tirano la cinghia. Si sa, è tempo di crisi e gli inquilini di Sala d’Ercole non fanno eccezione e così, da quando l’Ars ha tagliato le agevolazioni per i pasti degli onorevoli, i parlamentari regionali hanno ridotto drasticamente le consumazioni.

Come racconta l’edizione locale di Repubblica, infatti, l’abolizione delle agevolazioni per i pasti della bouvette ha portato i deputati a preferire cibi leggeri, al posto di portate più elaborate o a base di pesce. E accade anche che il cameriere chieda lo scontrino prima della consumazione, novità assoluta per più di un onorevole e c’è anche chi se ne è fortemente lamentato, come Nino Di Guardi, ex sindaco di Misterbianco. Il cameriere allarga le braccia: sono le disposizioni della direzione, che in tempi di crisi non può più passare sopra caffè non pagati e consumazioni “veloci” che a volte qualche onorevole dimenticava di pagare.

Del resto, il fatturato è calato del 30%. Troppo, anche se si tratta di Palazzo Reale. E così, da oggi anche i deputati dovranno presentare lo scontrino per poter consumare. D’altronde, la crisi c’è per tutti…


/web/virtualhosts/catania.livesicilia.it/www/upload/assets/xml/1324,3,sotto-articolo.php